Il naso ficcanaso

Album

È contenuto nei seguenti album:

Testo Della Canzone

Il naso ficcanaso di Zecchino d’oro

Roberto Linguerri e Stefania Linguerri
(D’Adda – Aprile)
* Piccolo coro dell’Antoniano2000 La banda birichina

Nonno Angelo sa raccontare
Storie diverse tutte le sere,
Mille avventure per farmi dormire…
Fra tutte quelle che conosco già
Son certa la più strana è questa qua:

Era lungo un metro e trenta
Con tre gobbe da cammello,
Era un naso
FICCANASO.
Si metteva sempre in mezzo,
Lo vedevi dappertutto
Questo naso
FICCANASO.

Una volta in pieno giugno
Lui si prese un grosso pugno
Perché era
FICCANASO.
Annusando il minestrone
Rotolò nel pentolone…
Ma che naso
FICCANASO!

Ed una sera in mezzo a un prato
Lui vide un razzo tutto illuminato,
E piano piano a quelle luci blu
Per curiosare si avvicinò di più…

Per vedere ancora meglio
Lui commise un altro sbaglio:
Era un naso
FICCANASO.
Per andare più vicino
Si infilò in un portellino
Ma che naso
FICCANASO.

Attirato da un rumore
Mise in moto il reattore
Questo naso
FICCANASO.
E nel giro di un minuto
Su nel cielo fu spedito
Per il naso
FICCANASO!

Adesso gira intorno al mondo
In uno strano, buffo, girotondo,
E lui vorrebbe tornarsene quaggiù…
Però a discendere non ce la fa più!

Orchestra

In questa storia c’è una morale:
A curiosare si fa sempre male.
Il FICCANASO ci dice da lassù:
«State sicuri, non ci casco più…!»

Ma il naso FICCANASO…
Resta lassù!

Il testo contenuto in questa pagina è di proprietà dell’autore. WikiTesti è un’enciclopedia musicale con lo scopo di far conoscere a quante più persone possibile il panorama musicale.

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here