L’istinto

Album

È contenuto nei seguenti album:

1978 Piano piano mi innamorai di te
2000 Settantaseiduemila

Testo Della Canzone

L'istinto di Collage

Stavi aggrappata ai tuoi giovani anni
col viso impigliato al tuo ruolo di donna
la tua esperienza col sesso contrario
è solo violenza che strappa la gonna
ma sotto le stelle di un cielo dipinto
un ragazzo ribelle ti ha insegnato l’istinto
e la tua rabbia d’avere vissuto
una vita di gabbia l’hai pagata col pianto

e un’onda accartocciata
di quell’estate andata
rotola ai tuoi piedi i suoi frammenti
e tu sei l’immagine infranta
di un viso truffato che porta via il mare
dove va a morire
le tue gambe spezzate le scarpe bagnate
di finta allegria
la tua compagna secchiona e pedante
gliel’hai confessato
che hai avuto un amante
ti ha condannata ma i particolari
ha voluto sapere e sempre più chiari

se quel piacere è maggiore o minore
del vizio privato di amarsi da sole
e come un animale
lei ti ha lasciata al pianto
a rammendare i tuoiframmnti
e tu vuoi lo chiaffo paterno
della posta del cuore
per il tuo primo errore
amore amore
con le gambe spezzate
le scarpe inzuppate
di finta allegria

frammenti e tu
sei una goccia di luna finissima rena
che t’entra negli occhi se te li tocchi
hai seguito l’istinto ed ora piangi tu
ed ora piangi tu… ed ora piangi tu

Il testo contenuto in questa pagina è di proprietà dell’autore. WikiTesti è un’enciclopedia musicale con lo scopo di far conoscere a quante più persone possibile il panorama musicale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here