Notte a Cerano

Album

È contenuto nei seguenti album:

Testo Della Canzone

Notte a Cerano di Albano

Un giorno ti cercai, ero bambino
il tuo profumo era di primavera
dormivi accarezzata dal maestrale
col sole che scaldava la mia fantasia

Concerto di gabbiani la’, fra i canneti
sussurri vellutati d’innamorati
e tu, come una Dea i proteggevi
ma ora non c’è’ piu’ chi protegge te..

Il vento dei potenti ha cancellato
il grano che cresceva ha profanato
e’ cenere nel mare quel vecchio pino

e’ notte nel mio cuore, e’ notte a Cerano
Un fungo di cemento gia’ sfida il_cielo
in nome del progresso s’inquina il_suolo
ma cosa vuoi che sia la nostalgia
il cambio di energia che non avrai mai

Concerto di gabbiani la’, fra i canneti
sussurri vellutati d’innamorati
e tu, come una Dea li proteggevi
ma ora non c’è’ piu’ chi protegge te..

ma ora non c’è’ piu’ chi protegge te..

Il testo contenuto in questa pagina è di proprietà dell’autore. WikiTesti è un’enciclopedia musicale con lo scopo di far conoscere a quante più persone possibile il panorama musicale.

[nextpage title=”Accordi per chitarra”]

Accordi

   
Am C


Am6   Dm9          Am            Em
Un gio   rno ti cercai, ero bambino 

Am                           Em
il tuo profumo era di primavera 

               F           Am
dormivi accarezzata dal maestrale 

                 F                  Am
col sole che scaldava la mia fantasia 



                                     Em
Concerto di gabbiani la', fra i canneti 

Am                           Em
sussurri vellutati d'innamorati 

               F            Am
e tu, come una Dea li proteggevi 

                F                     Am
ma ora non c'è' piu' chi protegge te... 



   F                            Em
Il vento dei potenti ha cancellato 

C  F                            Em
il grano che cresceva ha profanato 

C9 Dm                             Am
e' cenere nel mare quel vecchio pino 

   Em                                Am   C
e' notte nel mio cuore, e' notte a Cerano . 



Am6 Dm9           Am                     Em
    Un fungo di cemento gia' sfida il cielo 

Am                                    Em
in nome del progresso s'inquina il suolo 

                 F            Am
ma cosa vuoi che sia la nostalgia 

                 F                  Am
il cambio di energia  che non avrai mai 



   F                                 Em
Concerto di gabbiani la', fra i canneti 

C  F                         Em
sussurri vellutati d'innamorati 

C9  Dm                          Am
e tu  , come una Dea li proteggevi 

   Em                                 Am  C
ma ora non c'è' piu' chi protegge te.....   

Am6 Dm9        Am        C6  Am6 Am             Am6 Am9
    ma ora non c'è' piu' chi     protegge te...     



***

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here