A la renella

Introduzione

Indice

Album

È contenuto nei seguenti album:

Testo Della Canzone

A la renella di Canzoni Romane

Giovanna MariniGabriella Ferri

Alla Renella…
più cresce er fiume e più legna vie’ a galla
io più ve guardo e più ve fate bella…

A ttocchi a ttocchi la campana sona,
li turchi so’ rivati alla matina.
Chi c’ha le scarpe rotte l’arisola,
io me l’ho risolate stammatina.

Come te pozz’ amá
Come te pozz’ amá
S’esco da sti cancelli quarchduno l’ha da pagá.

Amore, amore, manneme un saluto,
che sto a Reggina Celi carcerato,
d’amici e da parenti abbandonato
e so’rimasto solo abbandonato.

Come te pozz’ amá
Come te pozz’ amá
S’esco da sti cancelli
quarchduno l’ha da pagá.

S’er papa me donasse tutta Roma
e me dicesse, “Lassa star chi t’ama.”
io je direbbe, “No, sacra corona,
val più l’amore mio che tutta Roma.”

Come te pozz’ amá
Come te pozz’ amá
S’esco da sti cancelli
quarchduno l’ha da pagá.

Il testo contenuto in questa pagina è di proprietà dell’autore. WikiTesti è un’enciclopedia musicale con lo scopo di far conoscere a quante più persone possibile il panorama musicale.



1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here