Agata

Introduzione

Indice

Album

È contenuto nei seguenti album:

Testo Della Canzone

Agata di Canzoni Napoletane

(PisanoCioffi)
Interpretata da Gabriella FerriRenato CarosoneMassimo RanieriNino TarantoNino Ferrer

io mme metto ‘o steccadente in bocca
pe’ nun fuma’
nun ce veco e nun mm’accatto ‘e llente
pe’ sparagna’
vivo solo col mensile
d’impiegato comunale
spacco ‘a lira spacco ‘o soldo
spacco pure ‘o duje cente’
spacco ‘e scarpe e nun mm’accatto
pe’ te fa fa’ lusso a tte
e tu invece te la intendi
col padrone di un caffe’
agata tu mi capisci agata
tu mi tradisci agata
guarda stupisci com’e’ ridotto
quest’uomo per te

mm’accattaje nu cappelluccio tuosto
tre anni fa
e ‘a tre anne ‘o tengo sempe ‘ncapa
nun c’e’ che fa’
stu vestito grigio scuro
s’e’ cambiato di colore
mo s’e’ fatto verde chiaro
era n’abito ‘e papa’
e mm’ha ditto ‘o cusetore
nun ‘o pozzo arrevuta’
ll’aggio troppo arrevutato
ve cunziglio do jetta’
oh, agata tu mi capisci agata
tu mi tradisci agata guarda stupisci
com’e’ ridotto quest’uomo per te

ho ridotto il pasto giornaliero
sempre per te
‘a matina nu bicchiere d’acqua
senza caffe’
vengo a casa e nun te trovo
‘o purtiere tene ‘e chiave
dov’e’ andata, ‘a sala ‘e ballo
mi commuovo e penzo che
te facive ‘a partetella
tutte ssere ‘nziem’a me
mo mme faccio ‘o sulitario
guardo in cielo e penzo a te
agata tu mi capisci agata
tu mi tradisci agata guarda stupisci
ch’e’ ridotto quest’uomo per te
agata guarda stupisci
eh, stupisci!
ch’e’ ridotto quest’uomo per te…

Il testo contenuto in questa pagina è di proprietà dell’autore. WikiTesti è un’enciclopedia musicale con lo scopo di far conoscere a quante più persone possibile il panorama musicale.



1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here