Auguri Roma mia

">

Poeti

Poeti Napoletani

Poeti Romani

È la colonna sonora dei seguenti libri:

Testo Della Poesia

Auguri Roma mia di Poesie Romane

2757 anni so’ tanti, ma tu no li senti
Sei bella dar prima giorno che cominciò quer sorco
Marte tuo padre e Rea Silva tua madre
Più bella non te potevano sognà.
Er Colosseo, il Pantheon, il Cupolone
Sò doni in tuo onore
I sette colli t’abbracciano forte,
Te cullano come nà pupa de mamma
Sei invidiata e insultata,
Amata e rispettata,
Sei caduta ma te sei riarzata
La Città Eterna sei chiamata,
Quanta storia è passata,
E quer fiume che t’amata.
Dal primo giorno che sei nata.
Tanti auguri Roma mia,
Tu sei la più bella che ci sia.

Il testo contenuto in questa pagina è di proprietà dell’autore. WikiTesti è un’enciclopedia musicale con lo scopo di far conoscere a quante più persone possibile il panorama musicale.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *