Bambini – Paola Turci

Album

È contenuto nei seguenti album:

Testo Della Canzone

Bambini – Paola Turci di Festival di Sanremo 1989

(Roberto Righini e Alfredo Rizzo)
Paola Turci

Bambino
Armato e disarmato in una foto
Senza felicità
Sfogliato e impaginato in questa vita
sola
Che non ti guarirà
Crescerò e sarò un po’ più uomo
ancora
Un’altra guerra mi cullerà
Crescerò combatterò questa paura
Che ora mi libera
Ragazzini corrono sui muri neri di città
Sanno tutto dell’amore che si prende
e non si dà
Sanno vendere il silenzio e il male
La loro poca libertà
Vendono polvere bianca ai nostri
anni
E alla pietà
Bambini, bambini
Bambino
In un barattolo è rinchiuso un seme
Come una bibita
Lo sai che ogni tua lacrima futura ha
un prezzo
Come la musica
Io non so quale bambino questa sera
Aprirà ferite e immagini
Aprirà
Le porte chiuse e una frontiera
In questa terra di uomini
Terra di uomini.. oh bambino
Qual è la piazza in Buenos Aires dove
tradirono
Tuo padre il suo passato assassinato
Desapareçidos
Ragazzini corrono sui muri neri di città
Sanno tutto dell’amore che si prende
e non si dà
Sanno vendere il silenzio e il male
La loro poca libertà
Vendono polvere bianca ai nostri
anni
E alla pietà
Bambini, bambini
Bambino
Armato e disarmato in una foto senza
felicità
Sfogliato e impaginato in questa vita
sola
Che ti sorriderà

Il testo contenuto in questa pagina è di proprietà dell’autore. WikiTesti è un’enciclopedia musicale con lo scopo di far conoscere a quante più persone possibile il panorama musicale.

[nextpage title=”Accordi per chitarra”]

Accordi

   
DO          FA        SOL LA-                FA    SOL DO
MI-
Bambino, armato e disarmato in una foto senza felicità, sfogliato e
impaginato
    LA-                  FA         SOL DO
in questa vita sola che non ti guarirà.

        LA-                            MI-
Crescerò  e  sarò  un po' più  uomo
                       FA         SOL DO
ancora un’altra guerra mi cullerà.
        LA-                        MI-                FA     SOL DO
Crescerò, combatterò questa paura che ora mi libera.
        FA             SOL  LA-                         FA       SOL DO
Milioni sono i bambini stanchi e soli in una notte di macchine.
          MI-                   LA-                      FA         SOL
DO
Milioni tirano bombe a mano ai loro cuori ma senza piangere

  LA-                                   FA
  Ragazzini corrono sui muri neri di città
            DO                              SOL
  sanno tutto dell’amore che si prende e non si dà.
             LA-                                            FA
  Sanno vendere il silenzio, il male, la loro poca libertà.
  DO                                             SOL
  Vendono polvere bianca ai nostri anni e alla pietà.
       LA-         MI-
  Bambini, bambini.

Bambino in un barattolo è rinchiuso un seme, come una bibita
lo sai che ogni tua lacrima futura non ha prezzo come la musica.

Io non so quale bambino questa sera aprirà ferite e immagini.
Aprirà  le porte chiuse di una frontiera in questa terra di uomini.
Ma dimmi qual’è la piazza di Buenos Aires
dove tradirono tuo padre
Il suo passato assassinato oramai. Desaparecido.

  RIT.

Bambino
armato e disarmato in una foto
senza felicità sfogliato e impaginato
in questa vita sola che ti sorriderà.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here