Campare di Campari Asp126 Feat Ugo Borghetti – Testo della canzone

Campare di Campari – Asp126 Feat Ugo Borghetti Testo della Canzone. Wikitesti.com è la più grande enciclopedia musicale italiana, sul nostro sito oltre i testi delle canzoni potete trovare: traduzioni delle canzoni, accordi per chitarra, spartiti musicali e molto altro.

TESTO

Il Testo della della canzone Di: Campare di Campari – Asp126 Feat Ugo Borghetti

[Asp126]
Vorrei fa' come Er Vichingo e campare di Campari
E contare sui passanti e campa' come i cristiani
E voglio più di centomila persone al mio funerale
Ma per prima fa finta che se non ci stanno è uguale
Resto qua, senza soldi, senza fame
Fanno così le superstar, pure se non lo sappiamo
Passa un pezzo in radio, sopra ci canto una canzone mia che fa:
""Ta-rì, ta-rì, ti-ti-ti-ta-ri-ta-ra""

[Ugo Borghetti]
Mi sveglio la mattina (ah), colazione e schedina (seh)
Campari, bira e di corsa alla partita
A diciott'anni con le braccia bucate alla Mina (seh)
Due giorni d'agonia, nun se possono chiamà vita (no, no)
Vorrei cancellare l'ultimo messaggio inviato (giuro)
In passato ho sbagliato (seh), ho truffato e ho rubato (scemo)
Ma con le guardie non c'ho mai parlato (infame)
Mica come il tuo amico che è un infame dichiarato (seh)
Carta parla e villan dorme (ah)
Chi sbaglia paga, queste so' le norme (de Roma)
Amo Roma, la strada e in tutte le sue forme (ah)
Non mi fido di chi dorme (no, no)
Me fido solo dei fratelli con cui bevo e magno (126)
E da morto non dite che ero un santo
Ma un bastardo che stava sempre 'mbriaco (seh)
Bevo birre in un angolo da solo come un appestato (quarantena)
Bevo e fumo tanto per reprimere tutta 'st'angoscia che non mi fa dormire (no)
Sogno il giorno che ti rivedrò aspettarmi su una panchina in piazza (ah)
E forse stasera è meglio che scallo er piatto e me do un'altra
Almeno do un motivo a 'st'ansia (seh)
Almeno per un po' 'st'enorme vuoto che ho dentro
Accendo il cicchetto e fuori fa freddo

[Asp126]
Vorrei fa' come Er Vichingo e campare di Campari
E contare sui passanti e campa' come i cristiani
E voglio più di centomila persone al mio funerale
Ma per prima fa finta che se non ci stanno è uguale
Resto qua, senza soldi, senza fame
Fanno così le superstar, pure se non lo sappiamo
Passa un pezzo in radio, sopra ci canto una canzone mia che fa:
""Ta-rì, ta-rì, ti-ti-ti-ta-ri-ta-ra""

[Ugo Borghetti]
126, CXXVI, Lovegang
Soldy Music, UBC
Roma, Trastevere
Il sacro studio
Fanculo le guardie

Ecco una serie di risorse utili per Asp126 e Ugo Borghetti  in costante aggiornamento

Tutti i TESTI delle canzoni di Asp126

Tutti i TESTI delle canzoni di Ugo Borghetti

Pubblica gratuitamente i tuoi Testi.
Contattaci: info@wikitesti.com

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here