Canzone per l’estate

Album

È contenuto nei seguenti album:

2001 Amore nel pomeriggio

Testo Della Canzone

Canzone per l'estate di Francesco De Gregori

Edoardo Bennato
* Fabrizio De Andrè2005 In direzione ostinata e contraria

Con tua moglie che lavava i piatti in cucina e non capiva
Con tua figlia che provava il suo vestito nuovo e sorrideva
Con la radio che ronzava per il mondo cose strane
E il respiro del tuo cane che dormiva
Coi tuoi santi sempre pronti a benedire
i tuoi sforzi per il pane
Con il tuo bambino biondo a cui hai donato
una pistola per Natale
Con il letto in cui tua moglie non ti ha mai saputo amare
E gli occhiali che fra un po’ dovrai cambiare
Com’è che non riesci più a volare
Con le tue finestre aperte sulla strada
e gli occhi chiusi sulla gente
Con la tua tranquillità, lucidità, soddisfazione permanente
La tua coda di ricambio, le tue vergini in affitto
E le rondini di guardia sotto al tuo tetto
Con il tuo francescanesimo a puntate
e la tua dolce consistenza
Le tue onde regolate in una stanza
Col permesso di trasmettere e il divieto di parlare
E ogni giorno un altro giorno da scontare
Com’è che non riesci più a volare
Con i tuoi entusiasmi lenti precisati da ricordi stagionali
E una bella addormentata che si sveglia
a tutto quel che le regali
Con il tuo collezionismo di parole complicate
La tua ultima canzone per l’estate
Con le tue mani di carta per avvolgere altre mani normali
Con lo scemo in giardino ad isolare le tue rose migliori
Col tuo freddo di campagna e il divieto di sudare
E più niente per poterti vergognare
Com’è che non riesci più a volare

Il testo contenuto in questa pagina è di proprietà dell’autore. WikiTesti è un’enciclopedia musicale con lo scopo di far conoscere a quante più persone possibile il panorama musicale.

Accordi

  
C                               F                      C
Con tua moglie che lavava i piatti in cucina e non capiva 

                                  F                      C
con tua figlia che provava il suo vestito nuovo e sorrideva 

Am                    G
con la radio che ronzava 

F                     Em
per il mondo cose strane 

          C                        G
e il respiro del tuo cane che dormiva 

            C                        F                         C
Coi tuoi santi sempre pronti a benedire i tuoi sforzi per il pane 

                                F                            C
con il tuo bambino biondo a cui hai dato una pistola per Natale che sembra vera, 

FM7                       G
con il letto in cui tua moglie 

F                      CM7
non ti ha mai saputo dare 

            C                              G
e gli occhiali che tra un po' dovrai cambiare 

      F                        C
Com'è che non riesci più a volare 

      F                        C
Com'è che non riesci più a volare 

      F                        C
Com'è che non riesci più a volare 

      F                  G
Com'è che non riesci più a volare 

Em                      C
Con le tue finestre aperte sulla strada e gli occhi chiusi sulla gente 

con la tua tranquillità, lucidità, soddisfazione permanente 

Am       G
la tua coda di ricambio 

F        Em
le tue nuvole in affitto 

                      G
le tue rondini di guardia sopra il tetto 

                        C
Con il tuo francescanesimo a puntate e la tua dolce consistenza 

col tuo ossigeno purgato e le tue onde regolate in una stanza 

Am        G
col permesso di trasmettere 

F         C
e il divieto di parlare 

                           G
e ogni giorno un altro giorno da contare 

F             C
Com'è che non riesci più a volare 

              Em
Com'è che non riesci più a volare 

C
Com'è che non riesci più a volare 

              G                C
Com'è che non riesci più a volare 

G          C                       F                     C
Con i tuoi entusiasmi lenti precisati da ricordi stagionali 

                                F                               C
e una bella addormentata che si sveglia a tutto quel che le regali 

Am                    G
con il tuo collezionismo 

F                 Em
di parole complicate 

         C                      G
la tua ultima canzone per l'estate 

           C                        F                   C
Con le tue mani di carta per avvolgere altre mani normali 

                               F                       C
Con l'idiota in giardino ad isolare le tue rose migliori 

FM7                    G
col tuo freddo di montagna 

F                   CM7
e il divieto di sudare 

          C                      G
e più niente per poterti vergognare 

      F                        C
Com'è che non riesci più a volare 

      F                        C
Com'è che non riesci più a volare 

      F                        C
Com'è che non riesci più a volare 

      F                  G
Com'è che non riesci più a volare 


***

Social

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here