Digimon spiriti virtuali

">

Album

È contenuto nei seguenti album:

Testo Della Canzone

Digimon spiriti virtuali di I Cavalieri del Re

(di Riccardo Zara)

Digimon Digi-Digimon
Digimon Digimon

E’ una tranquilla giornata d’estate
col sole che brucia le pietre
sette ragazzi felici fan sosta
nel campeggio estivo in festa

Ma all’improvviso il cielo si squarcia
con luce irreale vien giù
neve tempesta e una strana gran torcia
che catapulta nel blu
fionda i nostri eroi
nell’isola di File

Dove i Digimon Digi-Digimon
Strani corpi astrali digitali
Digmon Digi-Digimon
Sono angeli custodi Spiriti virtuali

Digimon Digi-Digimon
Sono sette le saette lampo
che proteggono chi poco attento scende ad Island File
dal feroce mostro alato Kuwagamon

Digimon Digi-Digimon
Digimon Digimon

Quale mistero ha sfondato quel muro
lo spazio s’è aperto d’incanto
si fanno coraggio i ragazzi un po’ insonni
ma l’isola è piena d’inganni.

Giungono al mare stremati affamati
un breve riposo si fa
ma all’improvviso con sibili acuti
dall’acqua una mostruosità
non regna mai la pace
sull’isola di File

Dove i Digimon Digi-Digimon
Sempre coraggiosi sempre attenti
Digimon Digi-Digimon
Dell’isola dei mostri sono i Vigilanti.

Digimon Digi-Digimon
Sono sette le saette lampo
che proteggono chi poco attento scende ad Island File
dal feroce mostro alato Kuwagamon.

Digimon Digi-Digimon
Strani corpi astrali digitali
Digmon Digi-Digimon
Sono angeli custodi Spiriti virtuali.

Digimon Digi-Digimon
Sono sette le saette lampo
che proteggono chi poco attento scende ad Island File
dal feroce mostro alato Kuwagamon

Digimon Digi-Digimon
Digimon Digimon.

Il testo contenuto in questa pagina è di proprietà dell’autore. WikiTesti è un’enciclopedia musicale con lo scopo di far conoscere a quante più persone possibile il panorama musicale.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *