Dolce rompi

Introduzione

Indice

Album

È contenuto nei seguenti album:

1987 La pubblica ottusità

Testo Della Canzone

Dolce rompi di Adriano Celentano

Starmene tranquillo solo in casa mia
senza quello spillo del tuo sguardo che mi spia
cosa c’e di meglio del disordine
cosa c’e di meglio che mangiare quel che c’e
e abbondar con l’aglio anche se non vuoi
cara dolce rompi tanto non ci sei.

Cosa c’e di meglio di un caffe
anche se lo zucchero non c’e
anche senza te, anche senza te.
E se il prezzo della liberta
e di stare soli ci si sta
soli anche se penso ancora a te.

Ho telefonato a un amico o due
ma eran sorvegliati e li ho sentiti sulle sue
giorni di sbadigli notti di TV
forse stavo meglio proprio quando c’eri tu
tanto tu sei quella che non sbaglia mai
cara dolce rompi torna appena puoi.

Cosa c’e di meglio di una caffe
di una notte sveglio accanto a te
solo accanto a te solo accanto a te
me lo avevi detto e lo scordai
tu sei quella che non sbaglia mai
che non sbaglia mai, che non sbaglia mai
che non sbaglia mai, che non sbaglia mai

Cara dolce rompi dolce rompi cara.

Il testo contenuto in questa pagina è di proprietà dell’autore. WikiTesti è un’enciclopedia musicale con lo scopo di far conoscere a quante più persone possibile il panorama musicale.



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here