Dove sono gli altri tre

Album

È contenuto nei seguenti album:

2004 Ascolta
2005 La grande festa

Testo Della Canzone

Dove sono gli altri tre di Pooh

(CanzianD’Orazio)

succede che e’ trentanni e forse piu’
che sono “quello dei “
anche all’anagrafe
e se per sbaglio
sto per conto mio
per chi m’incontra
risulto un caso anomalo.

dove sono gli altri tre?
com’e’ che stai qui da solo?
e’ la domanda puntuale
che mi sento rivolgere
gli altri tre
quegli altri tre, che incubo!

succede che mi scappa la pipi’
ai bagni dell’autogrill
c’e’ sempre traffico
e quello che mi sta vicino guarda
e con la zip a meta’
mi sento chiedere:
dove sono gli altri tre?
com’e’ che stai qui da solo?
e mi sento costernato
e mi passa lo stimolo
gli altri tre
quegli altri tre. che incubo!

ma chi l’ha detto
che un complesso sta sempre
appiccicato insieme
qualche volta capita che
ognuno sta per conto suo
tutti in quattro se si tratta
di cantare e suonare
sempre in quattro se si
tratta di incassare, ma
ci son cose pratiche che
ognuno fa per conto suo….. da se’

succede che una bionda
tutta tette
non so come ma bussa alla mia camera.
che mi si spalma addosso
con passione
e all’improvviso si guarda
intorno isterica:
dove sono gli altri tre?
com’e’ che stai qui da solo?
e mi cala la pressione
e buonanotte libidine
gli altri tre
quegli altri tre. che incubo!

ma chi l’ha detto
che un complesso sta sempre
appiccicato insieme
qualche volta capita che
ognuno sta per conto suo

per esempio giu’ dal palco
c’e’ chi ha fatto dei figli
senza chiedere aiuto
agli altri tre perche’
ci son cose intime che
ognuno fa per conto suo.

e invece no, e invece no
questo nostro
e’ un caso disperato
che se prima di dormire
prendo un caffe’
stanno svegli pure gli altri tre.

sempre cosi’, sempre cosi
sempre tutti e quattro dappertutto
che anche il prete fra
cent’anni al mio funerale
mi domandera’ degli altri tre.
quegli altri tre….

one two three for

Il testo contenuto in questa pagina è di proprietà dell’autore. WikiTesti è un’enciclopedia musicale con lo scopo di far conoscere a quante più persone possibile il panorama musicale.

[nextpage title=”Accordi per chitarra”]

Accordi

   
D# F



   A#m
SUCCEDE CHE E' TRENTANNI E FORSE PIU' CHE SONO "QUELLO DEI POOH"

Fm                   A#m
ANCHE ALL'ANAGRAFE E SE PER SBAGLIO 

STO PER CONTO MIO PER CHI M'INCONTRA

     Fm
RISULTO UN CASO ANOMALO.

G#
DOVE SONO GLI ALTRI TRE?

COM'E' CHE STAI QUI DA SOLO?

D#
E' LA DOMANDA PUNTUALE

               C#
CHE MI SENTO RIVOLGERE

                           C
GLI ALTRI TRE QUEGLI ALTRI TRE, CHE INCUBO!

   A#m
SUCCEDE CHE MI SCAPPA LA PIPI' AI BAGNI DELL'AUTOGRILL

Fm                     A#m
C'E' SEMPRE TRAFFICO E QUELLO CHE MI STA VICINO GUARDA

                     Fm                 G#
E CON LA ZIP A META' MI SENTO CHIEDERE: DOVE SONO GLI ALTRI TRE?

COM'E' CHE STAI QUI DA SOLO?

D#                                  C#
E MI SENTO COSTERNATO E MI PASSA LO STIMOLO

                           C
GLI ALTRI TRE QUEGLI ALTRI TRE. CHE INCUBO!

   Fm                 C#                  A#m
MA CHI L'HA DETTO CHE UN COMPLESSO STA SEMPRE

         C         Fm
APPICCICATO INSIEME

              C#          A#m              C     C#
QUALCHE VOLTA CAPITA CHE OGNUNO STA PER CONTO SUO

                       D#                       Fm
TUTTI IN QUATTRO SE SI TRATTA DI CANTARE E SUONARE

                        C#                     Fm
SEMPRE IN QUATTRO SE SI TRATTA DI INCASSARE, MA

               C#         A#m                C              Fm
CI SON COSE PRATICHE CHE OGNUNO FA PER CONTO SUO..... DA SE'

   A#m
SUCCEDE CHE UNA BIONDA TUTTA TETTE

                  Fm
NON SO COME MA BUSSA ALLA MIA CAMERA.

    A#m
CHE MI SI SPALMA ADDOSSO CON PASSIONE

                        Fm
E ALL'IMPROVVISO SI GUARDA  INTORNO ISTERICA:

G#
DOVE SONO GLI ALTRI TRE?

                         D#
COM'E' CHE STAI QUI DA SOLO?

                                      C#
E MI CALA LA PRESSIONE E BUONANOTTE LIBIDINE

                           C
GLI ALTRI TRE QUEGLI ALTRI TRE. CHE INCUBO!

   Fm                 C#                     A#m
MA CHI L'HA DETTO CHE UN COMPLESSO STA SEMPRE

            C       Fm            C#
APPICCICATO INSIEME QUALCHE VOLTA CAPITA CHE

 A#m              C     C#
OGNUNO STA PER CONTO SUO

                     D#                            Fm
PER ESEMPIO GIU' DAL PALCO C'E' CHI HA FATTO DEI FIGLI

                  C#                       Fm
SENZA CHIEDERE AIUTO AGLI ALTRI TRE PERCHE'

              C#        A#m             C
CI SON COSE INTIME CHE OGNUNO FA PER CONTO SUO.

G#
E INVECE NO, E INVECE NO

              Cm
QUESTO NOSTRO E' UN CASO DISPERATO

          C#
CHE SE PRIMA DI DORMIRE PRENDO UN CAFFE'

       Fm                        D#
STANNO SVEGLI PURE GLI ALTRI TRE.

G#
SEMPRE COSI', SEMPRE COSI

             Cm
SEMPRE TUTTI E QUATTRO DAPPERTUTTO

          C#
CHE ANCHE IL PRETE FRA CENT'ANNI AL MIO FUNERALE

     Fm                       D#           C#
MI DOMANDERA' DEGLI ALTRI TRE.QUEGLI ALTRI TRE....


ONE TWO THREE FOR



Gm D# Cm D Gm D# Cm D D# C D Gm

***

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here