‘E ttrezze ‘e Carulina

Album

È contenuto nei seguenti album:

Testo Della Canzone

'E ttrezze 'e Carulina di Canzoni Napoletane

(Salvatore Di GiacomoGambardella)

Oje pétteno ca piéttene
‘e ttrezze ‘e Carulina,
damme nu sfizio, scíppala
scíppala na matina…

E tu specchio addó’ lùceno
chill’uocchie addó’ cantanno
ride e se ‘mmira, appánnete
quanno se sta ammiranno…

Lenzole addó’ se stènnono
‘e ccarne soje gentile,
‘nfucáteve, pugnítela,
tutto stu mese ‘abbrile…

e vuje teste d’anèpeta,
d’aruta e ‘e resedá,
seccáte ‘ncopp’a ll’ásteco
facíteve truvá…

Ma ‘o pétteno ca péttena
‘e ttrezze ‘e Carulina,
è sempe ‘o stesso pétteno
‘e tartaruga fina…

‘o specchio è de Venezia
e nun ha fatto mosse,
‘e llenzulelle smòveno
n’addore ‘e spicaddossa…

E manco nun mme sentono
ll’aruta e ‘a resedá:
cchiù ampresso ‘ncopp’a ll’asteco
abbrile ‘e ffa schiuppá…

E sti scungiure, è inutile,
nna pònno cchiù arrevá:
Cchiù ‘nfama e cchiù simpatica,
cchiù bella assaje se fa!…

Il testo contenuto in questa pagina è di proprietà dell’autore. WikiTesti è un’enciclopedia musicale con lo scopo di far conoscere a quante più persone possibile il panorama musicale.



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here