Eleonora mia madre

image_pdfCrea Pdfimage_printStampa

Album

È contenuto nei seguenti album:

1975 Un pò del nostro tempo migliore
1978 Pooh ’75 – ’78
1985 Anthology
1990 25 La nostra storia
1995 Pooh Book

Testo Della Canzone

Eleonora mia madre di Pooh

(FacchinettiD’Orazio)

Tra le cose vecchie
quel vestito
lungo dei vent’anni tuoi
come allora bello
coi merletti
non più bianchi per l’età
Donna tu mia madre
scopro per la prima volta
io a spiarti
dalla porta
tra le vecchie
cose tue
l’emozione cade
nei pensieri
della stanca tua realtà
chiaro quel ricordo
si fa strada
tra la fantasia e l’età
Sul tuo viso stanco un sorriso spento è
quel che resta
di una vita
mai vissuta
sempre attesa
troppo ormai
La tua antica delusione
tra le prime rughe appare già
sciogli i tuoi capelli lunghi
come mai
cosi bella
non ti ho vista mai? (STACCO)
Eri già mia madre
troppo presto e solo
per fatalità
con nemmeno il tempo
che ci vuole ad imparare a
far l’amore
Donna mai ma senza
mai rimpianti
la rinuncia
del tuo tempo
la tua unica ragione
sempre io
Come posso adesso
risvegliarti
dal dolore
dei ricordi
dalla nostalgia dei giorni
persi ormai?

Il testo contenuto in questa pagina è di proprietà dell’autore. WikiTesti è un’enciclopedia musicale con lo scopo di far conoscere a quante più persone possibile il panorama musicale.

Accordi

   
LAm          7              RE
Tra le cose vecchie quel vestito
       FA      MI   LAm
lungo dei vent'anni tuoi
             LAm7           RE
come allora bello coi merletti
          FA     MI    LAm
non piu' bianchi per l'eta'.
DO           SOL
Donna tu mia madre
       LAm    7    RE
scopro per la prima volta
      SOL   SOL#dim LAm
io a spiarti dalla porta
LA#dim  SI          MI
tra le vecchie cose tue.

L'emozione cade nei pensieri
della stanca tua realta'
chiaro quel ricordo si fa strada
tra la fantasia e l'eta'.
Sul tuo viso stanco
un sorriso spento e' quel che resta
di una vita mai vissuta
sempre attesa troppo ormai.

LAm                MI
La tua antica delusione
LAm                 MI
tra le prime rughe appare gia'
DO                     SOL
sciogli i tuoi capelli lunghi
     LAm
come mai cosi' bella
MI              FA
non ti ho vista mai?

Eri gia' mia madre troppo presto
e solo per fatalita'
con nemmeno il tempo che ci vuole
ad imparare a far l'amore.
Donna mai ma senza
mai rimpianti la rinuncia
del tuo tempo la tua unica
ragione sempre io.

Come posso adesso risvegliarti
dal dolore dei ricordi
dalla nostalgia dei giorni
persi ormai.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here