Er presepio

">

È la colonna sonora dei seguenti libri:

Testo Della Poesia

Er presepio di Duilio Cestiè

di Duilio Cestiè

Liggiù ‘n fonno, vicino alla montagna,
Ce sta un laghetto colle paperelle,
Un conijo e ‘n’oca ‘naa campagna
E ‘n sacco de purcini e gallinelle,

C’è ‘mponticello tutto illuminato,
Un po’ de muschio e quarche arberello,
‘Na strada, ‘na casa e ‘n castello diroccato
E, li vicino, ‘n’omo sur cammello,

Accanto alla stradina, de tèra e brecciolino,
Ce so’ le lavannare vicino a ‘e fontanelle,
Un macellaro, un panettiere, un contadino
E ‘n pastore co’ ‘n po’ de pecorelle,

Ce so’ puro li Re Maggi, che hanno tanto viaggiato,
Pe’ arivà presto ar cospetto der Signore,
E portaje li doni c’anno preparato,
Pe’ mostraje fede, affetto e tanto amore,

Sulla grotta ce sorvola ‘n’angioletto,
Mentre drento ce so’ er bue e l’asinello
Che, piazzati ‘n fonno a ‘n’angoletto,
Riscalleno Maria, Giuseppe, er Bambinello.

‘Sto paesaggio cambia, a seconno della mano
Che l’ha costruito, er giorno de Natale
È l’opera d’arte d’ogni singolo cristiano,
Cambia la scena, ma er messaggio è sempre uguale,

Ma sarei de sicuro più gioconno,
Si vedessi ‘n giorno un presepio sulla tera,
Dove ce sia amore in ogni angolo der monno,
Senza più violenza, fame e guera.

Il testo contenuto in questa pagina è di proprietà dell’autore. WikiTesti è un’enciclopedia musicale con lo scopo di far conoscere a quante più persone possibile il panorama musicale.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *