Filastrocca dell’oca starnazza

È la colonna sonora dei seguenti libri:

Testo Della Poesia

Filastrocca dell'oca starnazza di Filastrocche

Filastrocca dell’Oca Starnazza

che beveva il caffè dalla tazza.

Ne beveva due litri ogni giorno

se vedeva qualcuno là attorno,

non dormiva ormai da una vita

nel timore di finir arrostita,

e per sentirsi proprio al sicuro

si acquattava nel posto più oscuro,

stando sveglia per tutta la notte

compativa quelle sempliciotte

delle oche sue amiche allineate

che invece russavan beate,

quando nel buio scoccavan le tre

preparava dell’altro caffé

e versandolo nella sua tazza

pensava: “Me nessuno m’ammazza!”

Finché un giorno al suolo stramazza

proprio lei, proprio l’oca Starnazza.

Si chiede un’amica dolente

la ragione d’un destino inclemente:

“Morì così giovane! Perché?”

Ma come sarebbe perché, perché…

Aveva bevuto troppo caffè.

Il testo contenuto in questa pagina è di proprietà dell’autore. WikiTesti è un’enciclopedia musicale con lo scopo di far conoscere a quante più persone possibile il panorama musicale.



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here