Finché ce n’è – Kachupa

Album

È contenuto nei seguenti album:

Testo Della Canzone

Finché ce n’è – Kachupa

 
Legno storto, marcio e divelto
ti raddrizzerai
e ci riuscirai solo da morto (solo da morto)
lupo affamato di fame futura, tra quattro mura
di spazzatura, di spazzatura

Con gli occhi bendati, le mani protese
ad afferrare, ad arrappare anche ciò che non si vede
a firmare il prezzo di ogni persona che ogni destino
ha dietro appeso il suo cartellino

Finché ce n’è si mangia
finché ce n’è si fotte
tutto s’inghiotte
s’inghiotte tutto
Finché ce n’è si mangia
finché ce n’è si fotte
tutto s’inghiotte
s’inghiotte tutto

L’aria, l’acqua, la terra, le lotte
dei nostri padri
l’aria, l’acqua, la terra e il latte dei nostri figli

Legno storto, marcio e divelto
ti raddrizzerai
e ci riuscirai solo da morto (solo da morto)
lupo affamato di fame futura, sommerso dalla
tua spazzatura

Finché ce n’è si mangia
finché ce n’è si fotte
tutto s’inghiotte
s’inghiotte tutto
Finché ce n’è si mangia
finché ce n’è si fotte
tutto s’inghiotte
s’inghiotte tutto
Finché ce n’è si mangia
finché ce n’è si fotte
tutto s’inghiotte
s’inghiotte tutto
Finché ce n’è si mangia
finché ce n’è si fotte
tutto s’inghiotte
s’inghiotte tutto
Finché ce n’è si mangia
finché ce n’è si fotte
tutto s’inghiotte
s’inghiotte tutto

 

 

Il testo contenuto in questa pagina è di proprietà dell’autore. WikiTesti è un’enciclopedia musicale
con lo scopo di far conoscere a quante più persone possibile il panorama musicale.

 

Social

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here