Guai se… – Nomadi

Introduzione

Indice

 

Album

E’ˆ contenuto nei seguenti album:

1994 La settima onda

WikiTesti è un progetto gratuito, tutti possono collaborare inserendo testi, spartiti e video. Perché non collabori con noi?

Testo Della Canzone

Guai se… – Nomadi
vere, son rimasti solo in due, lontani
Nella grande citta’ ricoperta dalla pol

quattro miglia. Sulla strada principale

ognuno pensa si, lo so, son rimasto so

lo io, sono solo.
Sopravvissuti per un

caso alla grande distruzione, quando il

vento separo’ terre emerse da gran tempo.

Qualche Dio li porto’ dalle magiche mon

tagne, dalle magiche montagne, giu’ in

citta’.
Lui ricorda ancora bene le parole traman

date, quando il mondo tremera’ solo u

n uomo ed una donna rimarranno, chi

lo sa, a ricordare, poi pensare. Ma un’om

bra bianca ci sara’. Guai se… guai se…

guai se… guai se…
Nella grande citta’ ricoperta dalla pol

vere, son rimasti solo in due, lontani

solo un passo. Sulla strada principale

le mani son vicine, ma un’ombra bianca

e’ gia’ nel cielo, e’ gia’ nel cielo.
Quando il sole si sposto’ dalla sua co

stellazione ed il mare separo’ terre e

merse da gran tempo. Quando Dio li porto’

dalle magiche montagne, dalle magiche mon

tagne, giu’ in citta’.
Lui ricorda ancora bene le parole di quel

vecchio, quando il mondo tremera’ solo

un uomo ed una donna. Un mondo nuovo

nascera’ sotto un cielo
senza stelle, sotto un mondo antico

e perso. Guai se… guai se… guai se…

guai se…
Guai se… guai se… guai se… guai se…
guai se…

Il testo contenuto in questa pagina è di proprietà dell’autore.
WikiTesti è un’enciclopedia musicale con lo scopo di far conoscere a quante più persone possibile il panorama musicale.

 



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here