Il gallo di Gallarate

È la colonna sonora dei seguenti libri:

Testo Della Poesia

Il gallo di Gallarate di Antonio Carcuro

Antonio Carcuro

Giungevano una volta di qua e di là

a piedi ed in bicicletta a gran velocità

al mercato rionale di Gallarate

per andare a comperare i galli a rate

le rate erano cadauna di un tornese

da pagarsi il primo dì di ogni mese

da gennaio fino a dicembre

saltando solo quella di settembre

finché non si finiva di pagare

il gallo non lo si poteva mangiare

così accadeva spesso che a Natale

non si celebrasse il suo funerale

Geppetto le rate tutte le pagò

ma il suo gallo era furbo e lo gabbò

prima si nascose sotto il letto

poi se ne volò sopra il tetto

Geppetto allora disse a Pinocchio

acchiappalo tu io ho rotto il ginocchio

ma Pinocchio è troppo vagabondo

e continua il suo giro per il mondo

così quel gallo è ancora a Gallarate

sul tetto a trascorre le sue giornate

a prendere in giro Geppetto da lì

facendogli chiricchiricchichì

imperterrito egli continua a cantare

tra gli aerei che stanno a decollare

io l’ho sentito proprio stamattina

ricchichì faceva con la sua vocina.

Il testo contenuto in questa pagina è di proprietà dell’autore. WikiTesti è un’enciclopedia musicale con lo scopo di far conoscere a quante più persone possibile il panorama musicale.



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here