Il ladro dello zodiaco

Introduzione

Indice

Album

È contenuto nei seguenti album:

2001 E semm partii

Testo Della Canzone

Il ladro dello zodiaco di Davide Van De Froos

E mi son seduto qui di fianco al mondo,

fermo come un tatuaggio in faccia al tempo,

una seggiola di specchi, fuoco e gelo

guardo il sole che fa sciogliere il suo cero

Sono un rettile appoggiato alle galassie,

ho intrecciato il mio corpo col mio corso,

non mi muovo e lascio gli occhi all’universo,

rubo tutto ma ne assaggio solo un sorso

Toro, Ariete,Capricorno sono pronti per colpire

prenderanno la rincorsa, mi faranno barcollare

Una freccia al Saggittario, un percorso da seguire,

un Acquario e la Bilancia che mi vuoi pesare il cuore

Nelle mani vedo strade attorcigliate,

nelle sfera nuotan vite intrappolate,

sarò io a spaccare questo vetro nero

e a lanciargli il mio segnale come un faro

Ogni carta che io giro ha un retro scuro,

ogni carta smascherata un segno chiaro,

il domani è un ragno in corsa sul suo muro,

ogni giorno chiede prestiti al futuro

Il Leone, lo Scorpione ed il Cancro con i Pesci

guideranno la tua ombra, mangeranno quel che lasci

E verranno due Gemelli col riflesso del tuo viso,

una Vergine confusa che raddrizza il tuo sorriso

(Ancora il primo ritornello)

Il testo contenuto in questa pagina è di proprietà dell’autore. WikiTesti è un’enciclopedia musicale con lo scopo di far conoscere a quante più persone possibile il panorama musicale.



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here