Il trescone

Testo Della Canzone

Il trescone di Canzoni Fiorentine

Svegliatevi dal sonno o’ briaconi
Che giunta l’è per noi la gran
cuccagna
S’ha da mangiar de’ polli e de’
piccioni
E ber del vin che vien dalla
campagna
E la Menica con il cembalo,
la frullana la suonerà (2volte)
Addio Carola – Carola addio
Sarà de nostri anche Beppin del
noce
E detto gli ho che porti l’organino
N’ha compro giusto uno a sette voce
Lo fa cantar che sembra un cardellino
Gli è un tremoto gli è un accidente
tutti i versi li sa far (2volte)
Addio Carola – Carola addio
Avevo anche invitato il sor dottore
Perché anche lui venisse al
ritrovato
Ma ha mandato a dir pel servitore
Che gli è nel letto tutto ammalazzato
Gli’ è in cucina co’ la su serva
ad aiutarla a risciaquar (2volte)
Addio Carola – Carola addio
S’ha da invitare pure il sor Priore
perchè intervenga al nostro ritrovato
ma ci ha mandato a dir dal servitore
che stà nel letto tutto ammalazzato.
Rit. L’è in cucina con la su serva
che l’aiuta a risciaquà,
l’è in cucina con la su serva
che l’aiuta a risciaquà,
Addio Carola – Carola addio

Il testo contenuto in questa pagina è di proprietà dell’autore. WikiTesti è un’enciclopedia musicale con lo scopo di far conoscere a quante più persone possibile il panorama musicale.



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here