In Manette L’Astinenza – Renato Zero Testo della canzone

Wikitesti.com è la più grande enciclopedia musicale italiana, sul nostro sito oltre i testi delle canzoni potete trovare: traduzioni delle canzoni, accordi per chitarra, spartiti musicali e molto altro.

Il Testo della canzone di:
In Manette L'Astinenza – Renato Zero

Bendette le manette
sia lodato il bondage
aghi, bende, spranghe e fruste
e ci si dà.

Ci si ammucchia allegramente
una folle geometria
scostumati e depravati
in casa mia.

Non li sopporto più.. sermoni
richiami, privazioni.

Ora gestisco da me
?, rapporti, intrattenimenti.

Perchè tornare così
gretti e bigotti
perchè nascondere poi una sessualità

discriminare chi è molto più onesto di te
non si può amare se mai fra allusioni e sospetti

no, non si può.

Finalmente sdoganato
questo sesso va da sè
quanto tempo abbiamo perso io e te.

Noi frustrati fino a ieri
noi guerrieri ma de che?!
sottomessi prigionieri di un clichè.

Non vi sopporto più avari,
censori e puritani.

L'anonimato è per voi lo scudo
il rifiuto, un brivido mai provato.

Porte e finestre via
spazio alla luce
per non nascondersi più dietro quei no.

Grazie alla libertà non si ha paura più
riscoprendo la gioia di tornare noi stessi
magari.. magari domani.

Lègami pure se vuoi
tanto non ? sai
anche il piacere ha diritto ed esige rispetto.

Manette.. manette.. in galera l'astinenza.

Ecco una serie di risorse utili per Renato Zero in costante aggiornamento

Pubblica i tuoi Testi!
Contattaci: [email protected]

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *