Irma

">

È la colonna sonora dei seguenti libri:

Testo Della Poesia

Irma di Salvatore Di Giacomo

D’ ‘a lucanna, aieressera,
mmiez’ ‘a via nne fuie cacciata:
mmiez’ ‘a via sulagna e nnera
tutt’ ‘a notte Irma è restata.
Tutt’ ‘a notte ha fatto ‘a cana:
sotto e ncoppa ha cammenato
na serata sana sana.
E nisciuno s’è accustato…
Irma: nomme furastiero:
ma se chiamma Peppenella:
fuie ngannata ‘a nu furiero,
e mo… campa… (puverella!)
Passa gente. È fatto iuorno.
«Psst! Siente!…» E rire… e chiamma…
C’ ha dda fa’ si ha perzo ‘o scuorno?
C’ ha dda fa’? Se more ‘e famma.
Mmerz’ ‘e nnove s’ ha mangiata
na fresella nfosa all’ acqua.
E mo, comme a na mappata,
sta llà nterra. E dorme, stracqua.

Il testo contenuto in questa pagina è di proprietà dell’autore. WikiTesti è un’enciclopedia musicale con lo scopo di far conoscere a quante più persone possibile il panorama musicale.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *