La Strategia Della Tenzone – Pinguini Tattici Nucleari Testo con accordi

Wikitesti.com è la più grande enciclopedia musicale italiana, sul nostro sito oltre i testi delle canzoni potete trovare: traduzioni delle canzoni, accordi per chitarra, spartiti musicali,BPM e molto altro.

Di questa canzone sono Disponibili anche:

Accordi per Chitarra

https://www.youtube.com/watch?v=1dhBlYnjKgE

TESTO

Il Testo della della canzone Di: La Strategia Della Tenzone – Pinguini Tattici Nucleari

Come un accordo di settima maggiore
Lei arrivò nella sua vita, quasi come per errore
Ambigua, diversa ed avventizia
Come una goleador al gusto liquirizia
Lui le voleva sbandierare ai quattro venti
Quelle parole che gli rodevano i denti,
Ma l’amore è pigro, sta lontano dagli specchi
Pensa bene, parla male come il vincitore becchi

Lei spesso lo inforcava con il fugace sguardo
Di chi non è mai arrivato un secondo in ritardo
Gli occhi di chi naviga senza stelle né alisei
La bocca screpolata di una hostess Ryan Air
Lui sentiva di non aver il coraggio
Per abbracciare quel sabbioso miraggio
I sentimenti come lumache arancioni
Venivano fuori solo dopo gli acquazzoni

L’amore ci estinguerà
Questa è la mia convinzione
Come ha fatto coi dinosauri
Per effetto della distrazione
Quando caddero gli asteroidi
Loro non li avevano visti
Perché erano troppo impegnati
Ad ascoltare dischi di Lucio Battisti

Come un accordo di diminuita
Lui si voleva togliere la vita
Quando la vedeva sgallinare allegramente
Con tipi che gli indichi la luna e loro guardano le tette
Ma preferiva sempre stare in disparte
Come chi ha la margì tra le sue carte
E poteva sentire lo straziante rumore
Del buoncostume che castrava le parole

Pensava avrei voluto nascere armadillo
O in alternativa coccodrillo
Lontano dall’amore nell’umana concezione
Lontano dalla strategia della tenzone
Per conquistare il mio accoppiamento
Sarebbe bastato un combattimento
E invece no,
Che sfortuna però

L’amore ci estinguerà
Questa è la mia convinzione
Come ha fatto coi dinosauri
Per effetto della distrazione
Quando caddero gli asteroidi
Loro non li avevano visti
Perché erano troppo impegnati
Ad ascoltare dischi di Lucio Battisti

E quando venne il tempo di diventare qualcosa
Lui divenne un poeta, lei invece una rosa
Lui alto, supremo un po’ vate
Lei colta dalle mani sbagliate
Nel silenzio della nebbia lombarda
Una voce qualche sillaba azzarda
“Se non fossimo vissuti all’interno di una canzone d’amore
Te l’avrei detto vent’anni fa che sei esteticamente ripugnante, Alfredo”

Di questa canzone sono Disponibili anche:

Accordi per Chitarra

Ecco una serie di risorse utili per Pinguini Tattici Nucleari in costante aggiornamento

Tutti i TESTI delle canzoni di Pinguini Tattici Nucleari

Tutti gli ACCORDI PER CHITARRA delle canzoni di Pinguini Tattici Nucleari



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here