La bomba – Daniele Silvestri

Album

È contenuto nei seguenti album:

1996 Il dado

Testo Della Canzone

La bomba – Daniele Silvestri di Daniele Silvestri

Riflettendo sui fatti, sui modi e sui tempi
c’è da finire matti a pensare che un attimo solo bastò
adesso lo so.
E non è che rimpiangi, nemmeno una volta
e non è la coscienza che brucia, è l’assenza che il buio portò
e che un giorno riavrò.

Non c’era nemmeno un segnale o il tempo di avere terrore
soltanto l’odore bruciato di plastica e un cielo che ha sbagliato colore
è la luce che cambia, che cresce che esplode
è la rabbia che sale e col sangue corrode
e intanto intuire o persino sapere che niente e nessuno
potrà mai spiegarmi perché

Ma tornando al presente, c’è un rumore costante
una nota stridente che ancora la mente scordare non può.

E’ il regalo che ho avuto, da quel giorno per me il mondo è muto
e non chiedo un aiuto, anzi evito meglio di dire di no
a chi cerca in quello che so.

Non c’era nemmeno un segnale o il tempo di avere terrore
soltanto l’odore bruciato di plastica e un cielo che ha cambiato colore
e la luce che cambia, che cresce, che esplode
e la rabbia che sale e col sangue corrode
e intanto intuire, o perfino sapere
che niente e nessuno potrà mai spiegarmi perché.

Il testo contenuto in questa pagina è di proprietà dell’autore. WikiTesti è un’enciclopedia musicale con lo scopo di far conoscere a quante più persone possibile il panorama musicale.

Accordi

   

Mim Re/Fa#      Sol Re/Fa#    Mim Re/Fa#      Sol Re/Fa#
Riflettendo sui fatti,           sui modi e sui tempi
Mim    Re/Fa# Sol     Lam            Sol/Si Re/Fa#  Do  Lam
c'è da finire matti a pensare che un attimo solo bastò
Re/Fa#    Sol
adesso lo so.

Mim- Re/Fa#      Sol Re/Fa#    Mim Re/Fa#  Sol Re/Fa#
E non è che rimpiangi,           nemmeno una volta
Mim    Re/Fa# Sol          Lam        Sol/Si Re/Fa#       Do   Lam
e non è la coscienza che brucia, è l'assenza che il buio portò
          Re/Fa#    Sol
e che un giorno riavrò.

      Mi                          Sol#m
Non c'era nemmeno un segnale o il tempo di avere terrore
   Sim                                      La
soltanto l'odore bruciato di plastica e un cielo che ha sbagiato colore
     Lam
è la luce che cambia, che cresce che esplode
     Mim                   Mim7
è la rabbia che sale e col sangue corrode
    Do#dim                             Fa#7
e intanto intuire o persino sapere che niente e nessuno
  Si7                   Do(*)   Re7
potrà mai spiegarmi perché

Mim Re/Fa#      Sol Re/Fa#    Mim Re/Fa#      Sol Re/Fa#
Ma tornando al presente,         c'è un rumore costante
Mim    Re/Fa# Sol     Lam        Sol/Si Re/Fa#       Do  Lam  Re/Fa#  Sol
una nota stridente che ancora la mente scordare non può.

Mim Re/Fa#         Sol Re/Fa# Mim Re/Fa#        Sol           Re/Fa#
E' il regalo che ho avuto,      da quel giorno per me il mondo è muto
Mim    Re/Fa#    Sol         Lam   Sol/Si   Re/Fa#  Do  Lam
e non chiedo un aiuto, anzi evito meglio di dire di no
      Re/Fa#    Sol
a chi cerca in quello che so.

      Mi                          SOL#m
Non c'era nemmeno un segnale o il tempo di avere terrore
   Sim                                      La
soltanto l'odore bruciato di plastica e un cielo che ha cambiato colore
      LAm
e la luce che cambia, che cresce, che esplode
      MIm                   MIm7
e la rabbia che sale e col sangue corrode
    Do#dim

e intanto intuire, o perfino sapere
     FA#7              Si7                   Do(*)  Lam   Mim
che niente e nessuno potrà mai spiegarmi perché.

Social

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here