La canzone di Barbottina

Album

È contenuto nei seguenti album:
1975 Barbapapà

Testo Della Canzone

La canzone di Barbottina di Le Mele Verdi

(di Roberto Vecchioni – J. Stocckermans)

Obbeditemi perché il capo sono me
quel che ordino si fa
e poi chiamatemi maestà! maestà!
Maestà!!
Barbottina è sempre un re e si diverte solo lei
noi marciamo avanti e indrè.

Alla guerra giocherò e vi comanderò!
sull’attenti in fila adesso
Soldati, marsh avanti! marsch avanti!!! marsch!!!
Barbottina è sempre un re, si diverte solo lei
noi marciamo avanti e indrè.

Altro che una bambina! ci sembra un generale,
guai a chi l’avvicina e dice che non vale!
Vatti a mascherare tu, da bella addormentata
Un altro fa la strega su! Ma chi farà il bel principe?
Lo faccio io!
Barbottina è sempre un re, si diverte solo lei
noi marciamo avanti e indrè!

Parte la lancia e resta
e dice sempre no!
Ma se le gridi basta,
s’arrabbia per un po’ !
Obbeditemi perché il capo sono me,
quel che ordino si fa
e poi chiamatemi maestà, maestà!
Maestà!
Barbottina è sempre un re, si diverte solo lei
Noi marciamo avanti e indrè!
Barbottina è sempre un re, si diverte solo lei
Noi marciamo avanti e indrè!

Il testo contenuto in questa pagina è di proprietà dell’autore. WikiTesti è un’enciclopedia musicale con lo scopo di far conoscere a quante più persone possibile il panorama musicale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here