La Mea

Testo Della Canzone

La Mea di Canzoni Fiorentine

Canzoni della Toscana
Caterina Bueno

La Mea la fa ‘l bucato
per conquistare suo amor;
la Mea la lo lava
alla fonte dell’amor;
la Mea la lo rasciuga
alla spera del sol;
la Mea la lo ripiega
all’ombra dell’allor;
l’alloro l’era verde
la Mea s’addormentò;
di lì passò il suo amore
la Mea lo sospirò;
non sospirar più Mea
ch’io ti voglio sposar.
Le vie le son sassose
i cavalli son sferrà;
suo padre alla finestra
«Lasciatela pure andar».
I fiumi son correnti
la non potrà passar;
suo padre alla finestra
«Lasciatela pure andar».
Trovò un barcarolo
«Mi vuoi tu imbarcar?
cento zecchini d’oro e borsa ricamà»;
Suo padre alla finestra
«Lasciatela pure andar».
«Amor se sei Giulietta
amor senza danar»;
suo padre alla finestra
«Lasciatela pure andar».

Il testo contenuto in questa pagina è di proprietà dell’autore. WikiTesti è un’enciclopedia musicale con lo scopo di far conoscere a quante più persone possibile il panorama musicale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here