La strana rana verde

Testo Della Canzone

La strana rana verde di Pietro Diambrini

Testo e Musica di Pietro Diambrini

Ho conosciuto una piccola rana,
davvero piccola, davvero strana;
fra grandi foglie spesso si perde
perché è una piccola rana verde.
MA CHE C’È, CHE C’È, CHE C’È,
CHE C’È DI STRANO IN QUESTA STORIA?
TUTTI I BAMBINI LO SANNO A MEMORIA:
VERA O FINTA CHE SIA MAI
LA RANA È VERDE, NON LO SAI?
Lei era bianca quando è nata
e la sua mamma disperata
cercò la fata Colorata
e dopo averla un dì trovata
la supplicò di rimediare
a quel colore così “lunare”;
in un baleno la fatina
prese una magica polverina;
con due colori: il blu e il giallo,
e con un magico pennello
fece una cosa strabiliante:
creò il verde, all’istante!
Così finisce la nostra storia
che ogni bambino impara a memoria:
grazie alla fata Colorata
la rana verde è diventata!

Il testo contenuto in questa pagina è di proprietà dell’autore. WikiTesti è un’enciclopedia musicale con lo scopo di far conoscere a quante più persone possibile il panorama musicale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here