La superbia

">

È la colonna sonora dei seguenti libri:

Testo Della Poesia

La superbia di Pasquino da Todi

Pasquino da Todi

Aràcchene telava e aricamava
Co’ gran talento e de strafotto prena.
Lo seppero le ninfe ch’era brava
E andietero de corsa a dillo a Atena.

La dea se l’era presa arquanno amara.
Er fatto è che la giovene de Lidia,
Senza arispetto la sfidò a ‘na gara,
Curenno un brutto risico d’insidia.

Come, defatti, terminò er duello,
La pallade, co’ l’occhio arcigrifagno
Pe’ la sconfitta, propio sur più bello,

Je disse: “A arà’, ciài fatto un ber guadagno
Co’ ‘st’arteriggia tua. Te fo un macello!”
Dettofatto la stramutò in un ragno.

Il testo contenuto in questa pagina è di proprietà dell’autore. WikiTesti è un’enciclopedia musicale con lo scopo di far conoscere a quante più persone possibile il panorama musicale.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *