La tradotta che parte da Novara

Testo Della Canzone

La tradotta che parte da Novara di Canzoni politiche

I Caprara tra città e campagna
Canzoni popolari Lombardia 1916

La tradotta che parte da Novara
e va diretta al Montesanto,
e va diretta al Montesanto,
il cimitero della gioventù.

Sulle montagne fa molto freddo
ed i miei piedi si son gelati,
ed i miei piedi si son gelati
e all’ospedale mi tocca andar.

Appena giunto all’ospedale
il professore mi ha visitato:
«O figlio mio, sei rovinato
ed i tuoi piedi li dobbiam tagliar».

Ed i miei piedi mi hanno tagliato,
due stampelle mi hanno dato,
due stampelle mi hanno dato
e a casa mia lor mi han mandà.

Appena giunto a casa mia,
fratelli e madre compiangenti
e tra i singhiozzi e tra i lamenti:
«O figlio caro, tu sei rovinà».

Mi hanno assegnato una pensione
di una lira e cinquantotto,
mi tocca fare il galeotto
per potermi ben disfamar.

Ho girato tutti i paesi
e tutti quanti ne hanno compassione,
ma quei vigliacchi di quei signori
nemmeno un soldo lor mi hanno dà.

Guarda Italia come la pensi
tu per il mondo che è tutto rovinato
non ti ricordi di quel passato
quando la pace la volevi far.

===============================
La tradotta che parte da Novara
e va diretta al Montesanto,
e va diretta al Montesanto,
il cimitero della gioventù.

Sulle montagne fa molto freddo
ed i miei piedi si son gelati,
ed i miei piedi si son gelati
e all’ospedale mi tocca andar.

Appena giunto all’ospedale
il professore mi ha visitato:
O figlio mio, sei rovinato
ed i tuoi piedi li dobbiam tagliar.

Ed i miei piedi mi hanno tagliato.
due stampelle mi hanno dato,
due stampelle mi hanno dato
e a casa mia mi han mandà.

Appena giunto a casa mia,
fratelli e madre compiangenti
e tra i singhiozzi e tra i lamenti:
O figlio caro, tu sei rovinà.

Mi hanno assegnato una pensione
di una lira e cinquantotto,
mi tocca fare il galeotto
per potermi ben disfamar.

Ho girato tutti i paesi
e tutti quanti ne hanno compassione,
ma quei vigliacchi di quei signori
nemmeno un soldo lor mi hanno dà.

Il testo contenuto in questa pagina è di proprietà dell’autore. WikiTesti è un’enciclopedia musicale con lo scopo di far conoscere a quante più persone possibile il panorama musicale.

Accordi

     
      La
La tradotta che parte da Novara
                     Mi7
e va diretta al Montesanto,
                     La
e va diretta al Montesanto,
       Mi7              La
il cimitero della gioventù.

Sulle montagne fa molto freddo
ed i miei piedi si son gelati,
ed i miei piedi si son gelati
e all'ospedale mi tocca andar.
Appena giunto all'ospedale
 il professore mi ha visitato:
O figlio mio, sei rovinato
 ed i tuoi piedi li dohhiam tagliar.

Ed i miei piedi mi hanno tagliato.
 due stampelle mi hanno dato,
 due stampelle mi hanno dato
 e a casa mia br mi han mandà.

Appena giunto a casa mia,
fratelli e madre compiangentì
e tra i singhiozzi e tra i lamenti:
O	figlio caro, tu sei rovinà.

Mi hanno assegnato una pensione
di una lira e cinquantotto,
mi tocca fare il galeotto
per potermi ben disfamar,

Ho girato tutti i paesi
e tutti quanti ne hanno compassione,
ma quei vigliacchi di quei signori
nemmeno un soldo lor mi hanno dà.

Social

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here