La vedova bianca

Album

È contenuto nei seguenti album:

1972 Stasera ti dico di no
2008 Gli anni della Polydor 19631978

Testo Della Canzone

La vedova bianca di Orietta Berti

(Umberto DecimoAlbino MammolitiClaudio Celli)

Su questo banco in giorno d’estate,
sposavo quell’uomo che ho.
Ma da quel giorno lavora lontano,
seguilo con la tua mano.
Da quell’amore mi è nato un bambino,
è l’unico dono che ho.
Stringo sul petto quest’anima mia,
guardalo tu oh Maria.
Stringo sul petto quest’anima mia,
guardalo tu oh Maria.
Vengo ogni sera davanti all’altare
per mesi e per anni Gesù.
E di pregare ogni sera son stanca,
sono una vedova bianca.
E di pregare ogni sera son stanca,
sono una vedova bianca.
Tu che conosci i dolori del mondo,
perché non ritorni quaggiù,
ci sono guerre di ogni colore,
quello che manca è l’amore.
Ci sono guerre di ogni colore,
quello che manca è l’amore.
Stringo sul petto quest’anima mia
e penso al mio uomo laggiù.
E di pregare ogni sera son stanca,
sono una vedova bianca.
E di star sola ogni sera son stanca,
sono una vedova bianca.

Il testo contenuto in questa pagina è di proprietà dell’autore. WikiTesti è un’enciclopedia musicale con lo scopo di far conoscere a quante più persone possibile il panorama musicale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here