La viuletta (Se na scingiata te putesse dà )

Testo Della Canzone

La viuletta (Se na scingiata te putesse dà) di Canzoni Abruzzesi

Testo di Tommaso Bruni
Musica di Francesco Paolo TostiLa viulette nasce nna la fratte.
Quande lu verne si ni sctà pi ji;
Niscuna cosa arriva a la ‘ntrasatte
Come l’amore che te fa murì.

La luna sajie e cale ‘nfra lu mese
L’amore pi tte sembre a cresce sctà,
E mò ch’è tonne come na ciresce
la bella faccia te mi vo ‘nchiuvà.

Lu core mè jè come ‘na pajiare
Chi nghi na luccia sola s’appiccì.
Si pija tutta l’acqua di lu mare
Lu foche, certi, nin si po’ armurì.

Pi te i’ mi ni ride di lu sctrizze
Quande de Marze da lu mare vè;
E se la notte lu Punente frizze
Volle sctù core si ti pò vidè.

Ni jesse cchiù crudele cal’abballa
Ca di fiure ti vija aricuprì;
Già s’innamora l’alba, e fa lu calle
Fa prescte, ca caccune po’ vinì.

Sctù core, chi mi sbatte tante tante,
Nghì sa mane m’avisse da tuccà;
Cuntente chiudarrè sctà Pasqua Santa
Si na scingiata ti putesse dà!…

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here