Lago rosso

Introduzione

Indice

Album

È contenuto nei seguenti album:

2000 Esco di rado e parlo ancora meno

Testo Della Canzone

Lago rosso di Adriano Celentano

(MogolGianni Bella)

Donna
donna
donna
sei dura come un sasso
affondo in mezzo a un lago rosso
resisterti non so non posso
ho il cuore malato davvero
in bocca mi resta l’amaro
è vero dolore
Bella
bella
bella
in ogni gesto ad ogni mossa
ad ogni bacio una scossa
sprofondo dentro i questa fossa
è febbre, bruciante calore
passione che è quasi furore
per me non è amore.

Lago rosso ma cosa fai
quel riflesso cancella ormai
l’azzurro chiaro del cielo
che mi travolge dentro un velo scuro
io più bella non ti vorrei
più geloso diventerei
e sogno un bagno di luce
e quel che cerco
è solo un po’ di pace
che gusto c’è poi a farci male
se vinci tu, dimmi, a cosa vale?
per questa vita non pretenderemo il sole.

Donna
donna
donna
così mi fai scoppiare il cuore
con queste poche gocce d’amore
morir di sete è proprio brutto
di giorno il cielo è già nero
è un film che racconta il vero
il vero dolore

Lago rosso ma cosa fai
quel riflesso cancella ormai
l’azzurro chiaro del cielo
che mi travolge dentro un velo scuro
io più bella non ti vorrei
più geloso diventerei
e sogno un bagno di luce
e quel che cerco
è solo un po’ di pace
che gusto c’è poi a farci male
se vinci tu, dimmi, a cosa vale?
per questa vita non pretenderemo il sole.

coro:
Donna
donna
donna

Il testo contenuto in questa pagina è di proprietà dell’autore. WikiTesti è un’enciclopedia musicale con lo scopo di far conoscere a quante più persone possibile il panorama musicale.



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here