L’allenatore

Album

È contenuto nei seguenti album:

2004 Solo chi si ama veramente
2008 Ancora… Grazie a tutti (CD 3)

Testo Della Canzone

L'allenatore di Gianni Morandi

(di Fortunato ZampaglioneGianni Morandi)

e adesso vi accompagno dalle scale ai riflettori

c’è gente sugli spalti che ci vuole campioni

ma a vincere non è che sono sempre i migliori

noi prima siamo uomini e dopo giocatori

a questo aggiungi pure che la palla è rotonda

a volte soffia il vento in poppa ed altre volte ti affonda

ci sono leggi e schemi verticalizzazioni

e poi traverse e pali e poi sviste arbitrali

guardalo l’allenatore

da cinquant’anni appresso ad un pallone

sulla panchina calda come il sole

e un freddo gelido quasi polare

e guardalo l’allenatore

a bordo campo pronto a cominciare

determinato nel voler cercare

una vittoria che lo puo’ salvare

con la sua grinta irrompe come un tuono

chiudi gli spazi e segui sempre l’uomo

ma non ti sembra di vederlo solo

che differenza c’è fra una partita e la vita

se ci trova soli ad affrontare una sfida

per vincere non è che basta solo lottare

bisogna dare tutto e potrebbe non bastare

a questo aggiungi pure che la sorte ti inganna

all’ultimo minuto puo’ tradirti una palla

ci sono scontri duri e calci di rigore

dove non puoi sbagliare e poi trasferte amare

guardalo l’allenatore

da cinquant’anni appresso ad un pallone

sulla panchina calda come il sole

e un freddo gelido quasi polare

e guardalo l’allenatore

ha dato tanto e ha avuto molto meno

ma quanti ostacoli quanto veleno

prima di alzare le sue braccia al cielo

in questo mondo privo di valori

dove chi conta sono i vincitori

e dei perdenti cancelliamo i nomi

e adesso vi accompagno dalle scale ai riflettori

c’è gente sugli spalti che ci vuole campioni

Il testo contenuto in questa pagina è di proprietà dell’autore. WikiTesti è un’enciclopedia musicale con lo scopo di far conoscere a quante più persone possibile il panorama musicale.

[nextpage title=”Accordi per chitarra”]

Accordi

   
FA
E adesso vi accompagno dalle scale ai riflettori
SIb
C'è gente sugli spalti che ci vuole campioni
FA
Ma a vincere non è che sono sempre i migliori
SIb
Noi prima siamo uomini e dopo giocatori

FA
A questo aggiungi pure che la palla è rotonda
SIb
A volte soffia il vento in poppa ed altre volte ti affonda
REm
Ci sono leggi e schemi,verticalizzazioni
      DO4		DO
E poi traverse e pali
	RE4		 RE
E poi sviste arbitrali

  SOL				DO SOL
E guardalo l'allenatore
DO
Da cinquant'anni appresso ad un pallone
MIm
Sulla panchina calda come il sole
LA
E un freddo gelido quasi polare
  SOL				DO SOL
E guardalo l'allenatore
DO
A bordocampo pronto a cominciare
MIm
Determinato nel voler cercare
LA					LA4 LA
Una vittoria che lo può salvare

LAm
Con la sua grinta irrompe come un tuono
RE
Chiudi gli spazi e segui sempre l'uomo

Ma non ti sembra di vederlo solo?


FA							DO
Che differenza c'è tra una partita e la vita
SIb
Se ci si trova soli ad affrontare una sfida
FA							DO
Per vincere non è che basta solo lottare
SIb
Bisogna dare tutto e potrebbe non bastare

FA						DO4
A questo aggiungi pure che la sorte ti inganna
SIb
All'ultimo minuto può tradirti una palla
REm
Ci sono scontri duri e calci di rigore
DO4 			DO
Dove non puoi sbagliare
      RE4		RE
E poi trasferte amare

  SOL			DO SOL
E guardalo l'allenatore
DO
Da cinquant'anni appresso ad un pallone
MIm
Sulla panchina calda come il sole
LA
E un freddo gelido quasi polare
  SOL			DO  SOL
E guardalo l'allenatore
DO
Ha dato tanto e ha avuto molto meno
MIm
Ma quanti ostacoli,quanto veleno
LA					LA4 LA
Prima di alzare le sue braccia al cielo

LAm
In questo mondo privo di valori
RE
Dove chi conta sono i vincitori

E dei perdenti cancelliamo i nomi


SOL
E adesso vi accompagno dalle scale ai riflettori
DO
C'è gente sugli spalti che ci vuole campioni	

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here