L’amico mio più amico – Zecchino d’oro

Album

È contenuto nei seguenti album:

Testo Della Canzone

L’amico mio più amico dello Zecchino d’oro 1980

Gade Ndiaye
(Tradizionale (Giorgio Calabrese) – Rielab. Martelli)

La mano di un amico
Che non mi lascia mai,

Lo sguardo di un amico
Che segue quel che fai,

La voce di un amico
Che spiega i miei perché,

Sorriso di un amico
Che pensa come me.

Sorriso di un amico
Che pensa come me.

Il mondo di un amico
Da cui non fuggirei,

La gioia di un amico
Felice che ci sei,

L’intesa di un amico
Che pensa come me,

L’amico mio più amico
Ed unico che c’è.

L’amico mio più amico
Ed unico che c’è.

Orchestra

Sa yaye ak sa ma baye
De gno boque n’deye ak baye
Sa baye ak sa ma yaye
De gno boque n’deye ak baye
Linguere khadi thiam fa tele
Diakhere daf ma nekhe
Boulma missere lo
Boulma khalate lo
Boulma missere lo
Boulma khalate lo.

Orchestra

Il bene di un amico
Che non si cambia mai,

Il cuore di un amico
Che sente quel che hai,

I giochi di un amico
Che ride come me,

Il passo di un amico
Che è sempre accanto a me.

Il passo di un amico
Che è sempre accanto a me.

I gesti di un amico
Che insegna quel che sa

E con un altro amico
Divide quel che ha,

Il viso di un amico
Uguale ad ogni età:

L’amico mio più amico
È ancora il mio papà!

L’amico mio più amico
È ancora il mio papà!

Il mio papà…!

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here