Mare d’inverno – Gigi Finizio

Introduzione

Indice

image_pdfCrea Pdfimage_printStampa

Album

È contenuto nei seguenti album:
1994 Crescendo nell’amore

Testo Della Canzone

Mare d’inverno – Gigi Finizio

FERMO LI A GUARDARELE INSEGNE VECCHIE DI UN UPIM

BOCCHE DI FERRO MI FERMATE

MANGIANO QUEL CHE GETTI VIA

E DI NOTTE DANNO COMPAGNIA

NON IMMAGINAVO CHE

L’ARMADIO DIVENTASSE VUOTO

SENZA I SUOI TAGLIER

SENZA LA SETA DEI COLLANT

QUEL BODY A PIZZO UN POCO OSE’

QUASI TAPPETO SUL PARQUET

SENZA MANI DA SCALDARE UN PO’

OCCHI COLORATI DI UN ESTATE

UN PO’ PARTICOLARE

AH COMME PUO’ RESTA’

SENZA ME CHIAMMA

TI CONSERVERO’

INT’ A NU BICCHIERE O’MARE

E FATTE ACCAREZZA’

FATTE RESPIRA’

A CHE SERVE O’TIEMPO

SE NUN VOGLIE CCHIU’ ASPETTA’

NUN TE SCURDA’

E RITORNO ‘A ‘CCA

ADDO NU SOLE NUN CE STA’

MARE D’INVERNO DENTRO ME

SOGNO D’AGOSTO CHE NON C’E’

E’ UN FANTASMA PROPRIO

COMME A ‘TTE

OCCHI COLORATI

DI UN ESTATE

UN PO’ PARTICOLARE

AH COMME PUO’ RESTA’

SENZA ME CHIAMMA

TI CONSERVERO’

INT’ A NU BICCHIERE O’MARE

E FATTE ACCAREZZA’

FATTE RESPIRA’

A CHE SERVE O’TIEMPO

SE NUN VOGLIE CCHIU’ ASPETTA

NUN TE SCURDA’

AH COMME PUO’ RESTA’

SENZA ME CHIAMMA’

TI CONSERVERO’

INT’A NU BICCHIERE O’MARE

E FATTE ACCAREZZA

FATTE RESPIRA’

A CHE SERVE O’TIEMPO

SE NUN VOGLIE CCHIU’ ASPETTA

AH COMME PUO’ RESTA’

SENZA ME CHIAMMA’

TI CONSERVERO’

INT’A NU BICCHIERE O’MARE

E FATTE ACCAREZZA

FATTE RESPIRA’…

 

 



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here