Marigliano – Ugo Crepa Testo della canzone

Marigliano – Ugo Crepa Testo della Canzone. Wikitesti.com è la più grande enciclopedia musicale italiana, sul nostro sito oltre i testi delle canzoni potete trovare: traduzioni delle canzoni, accordi per chitarra, spartiti musicali e molto altro.

TESTO

Il Testo della della canzone Di: Marigliano – Ugo Crepa

Non sento musica in questi giorni
mi alzo alle 12 senza fame,
ascolto le rime che ho scritto ieri
cancello, non sanno di originale
scalzo per casa anche se si gela
che quasi prego che venga agosto
io che poi il caldo non lo sopporto
ti posso dare vermo sul posto.

Tipo che sembrava tutto bellissimo
però poi torna settembre
chi si aspettava che noi due finissimo
quando ti giuro è per sempre,
promesse da quindicenne
le stesse dei libri degli influencer,
che se si parla d'amore si vende.

E uno le cose le sente,
sposta le tende credendo piova
e sarebbe l'ideale per fotografare,
poi fare una storia.

Che sembra Sophia ma è Marigliano,
lei pare soffra ma è marijuana
che serve stoffa a cambiare strada
solo sul sofà pensa chi siamo.

Dentro a questa fila senza mobili
quelli come me ci stanno comodi
ma sentirsi grandi è poco uomini
a fumarsi l'anima nelle ocb,
a riempirsi tipo gli impropositi,
a fingersi sobri se a collezionare ipotesi.

Dentro a questa fila senza mobili
quelli come me ci stanno comodi.

E' sul comodino, blister di quelle pasticche
cicche dentro al posacenere..
talmente tante da starsene dritte,
? il solito clipper mezzo ?
re di birra
ti giuro vorrei anche finirla
se non fosse che ormai sa di bitter,

se non fosse che in genere esagero
e non me ne accorgo come con i caffè
che rido, sto fuori controllo
ma un secondo, un attimo e perdo le staffe
che avessi capito le cause,
non mi servirebbero pause
che al solo pensiero di uscire
mi annoia dover allacciare le scarpe..
le sei esatte.

Mi manca la voglia,
cioè la desidero
è colpa mia, dico di si
però pure la vita mi fa da sonnifero..
se per un istante mi sa di magnifico..
per il resto più vuota del mio frigorifero.

Dentro a questa fila senza mobili
quelli come me ci stanno comodi
ma sentirsi grandi è poco uomini
a fumarsi l'anima nelle ocb,
a riempirsi tipo gli impropositi,
a fingersi sobri se a collezionare ipotesi.

Dentro a questa fila senza mobili
quelli come me ci stanno comodi.


Ecco una serie di risorse utili per Ugo Crepa in costante aggiornamento

Tutti i TESTI delle canzoni di Ugo Crepa

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here