Mario della Piaggio (Povero Mario)

Album

È contenuto nei seguenti album:

Testo Della Canzone

Mario della Piaggio (Povero Mario) di Canzoniere Pisano

Povero Mario, l’hanno licenziato
Era il più bravo di tutto il capannone
Ma il tempo è tempo, e trenta pezzi all’ora
Per quel merda del controllo non sono tanti

Trenta è la regola, e un pò di più non guasta
L’ha detto Piaggio all’ultima riunione
Chi fa di meno si cambia emi dispiace
Ma la catena non si ferma, non c’è ragione

Povero Mario, s’era fatto male
Quando allo sciopero di due giorni prima
Quel celerino con la ghigna cane
Gli calò la mazzata sulla spalla

Andava piano, con la spalla gonzia
Ammonta i pezzi dietro alla catena
E il caporale, ruffiano del padrone
Con l”orologio in mano stava a ride’

Ma un giorno Mario, vedrai quella catena
Si fermerò perchè nelle turbine
Ci si butta padrone e caporale
Che stanno bene insieme, insieme morti.

Il testo contenuto in questa pagina è di proprietà dell’autore. WikiTesti è un’enciclopedia musicale con lo scopo di far conoscere a quante più persone possibile il panorama musicale.

Accordi

     
Re            
Povero Mario, 
La7           Re
l'hanno licenziato

Era il più bravo
di tutto il capannone
Ma il tempo è tempo,
e trenta pezzi all'ora
Per quel merda del controllo
non sono tanti

Trenta è la regola,
e un pò di più non guasta
L'ha detto Piaggio
all'ultima riunione
Chi fa di meno
sicambia e mi dispiace
Ma la catena non si ferma,
non c'è ragione

Mi    
Povero Mario, 
Si7         Mi
s'era fatto male
Quando allo sciopero
di due giorni prima
Quel celerino
con la ghigna cane
Gli calò
la mazzata sulla spalla

Andava piano,
con la spalla gonzia
Ammonta i pezzi
dietro alla catena
E il caporale,
ruffiano del padrone
Con l"orologio in mano
stava a ride'

Fa      
Ma un giorno Mario, 
  Do7           Fa
vedrai quella catena
Si fermerà
perchè nelle turbine
Ci si butta
padrone e caporale
Che stanno bene insieme,
insieme morti.

Social

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here