Minerva – Giallo Testo della canzone

Wikitesti.com è la più grande enciclopedia musicale italiana, sul nostro sito oltre i testi delle canzoni potete trovare: traduzioni delle canzoni, accordi per chitarra, spartiti musicali e molto altro.

Il Testo della canzone di:
Minerva – Giallo

Ti aspetto
Nelle mie vans bucate
In piedi come pingu
Tra gente con braccia bucate
Nascoste tra i tattoo
Stringo
Un mazzo di ortiche
Ed un fiore di sambuco finto

E mentre aspetto sono solo
Sono solo un altro pezzo di merda
Che calpesta il mondo
Si sarà anche rotto di me
Che lo calpesto
Per questo mi metto sulle punte
Almeno per il gesto

Stupido cado
Stupido cado sull’erba tagliata
Riempio i polmoni di odore di erba tagliata
Mentre ti scorgo tra i fili arrivata
Con quello sguardo
Come fossi la persona sbagliata
Minerva

Allora prendi le ortiche Minerva
Accetta il mio dono Minerva
Che la linfa che innerva è di ortiche
Minerva
E ti ho trovata

Ma tu
Almeno prendi le ortiche Minerva
Accetta il mio dono Minerva
Che la linfa che innerva è di ortiche
Minerva
Finalmente ti ho trovata

Finalmente
Tra gente con braccia bucate
Io resto solo, bevo
Prendo il resto, non mi muovo
Tu che mi tiri per la manica ma non mi muovo
Solito blocco
Sguardo perso nel vuoto, ma tu

Mi porti a dormire camomilla
Felpa camomilla
Anche se piango stai tranquilla
Brilla
Devi capire che le lacrime
Non sono per la sbronza ma problemi di famiglia

Temporale nella testa
Non capisco da che lato vado
Né da che lato sto
Salto il cancello poi ti aspetto
Mentre mi rifletto nello specchio dello stop
Scatto una foto

Shock epilettico
Le luci si riflettono
Due fari che mi annebbiano la vista
Perdo il senso estetico ma non mi serve
Perché sdraiato su quell’erba verde
Ti guardo
E non mi frega niente, ma tu

Almeno prendi le ortiche Minerva
Accetta il mio dono Minerva
Che la linfa che innerva è di ortiche
Minerva
E ti ho trovata

Ma tu
Almeno prendi le ortiche Minerva
Accetta il mio dono Minerva
Che la linfa che innerva è di ortiche
Minerva
Finalmente ti ho trovata

Almeno prendi le ortiche Minerva
Accetta il mio dono Minerva
Che la linfa che innerva è di ortiche
Minerva
E ti ho trovata

Ma tu
Mi guardi con quegli occhi blu cobalto
E il naso che si arriccia verso l’alto
Del cielo
Che piove, bastardo
Mi sfiora un tuo bacio leggero

Ecco una serie di risorse utili per Giallo in costante aggiornamento

Pubblica i tuoi Testi!
Contattaci: [email protected]

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *