Napoli per noi

Album

È contenuto nei seguenti album:

1990 Uomini soli
1995 Pooh Book

Testo Della Canzone

Napoli per noi di Pooh

(CanzianD’Orazio)

napoli per noi gente distratta,
con gli occhi sempre accesi
sul televisore,
e’ solo una citta’
di scugnizzi pizza e mare,
o di notizie nere
da telegiornale.
napoli pero’
e’ un’altra cosa,
e’ la citta’ tradita
che sa perdonare,
grande luna park
dell’america invadente,
e figlia senza amore
di un’italia assente.
ma guarda napoli
e poi muori,
napoli a colori,
gente cielo e mare,
con in mano il cuore.
guarda napoli che aspetta,
la citta’ promessa,
con l’eterna attesa,
ma la speranza sempre accesa,
na na na na ne’
napoli di pane sempre amaro,
na na na na na nene’
napoli di giorni appesi al cielo.
napoli che canta e non s’arrende.
si lecca le ferite
e si rinventa sempre,
stesa su un vulcano spento
mezzo addormentato,
che gioca con la vita
e vince il campionato.
napoli citta’ di terni al lotto,
di gente che ogni giorno
e’ sempre una scommessa,
che arrivano alla sera
faticando e improvvisando.
che napoli non e’
soltanto contrabbando,
e guarda napoli ferita,
napoli proibita,
nuda o travestita,
presa o abbandonata,
guarda napoli futura,
bianca di paura,
con la gente vera,
che ancora sogna
e ancora spera.
na na na na nee’
napoli spogliata fino al mare.
naa na na na na nee’
ma napoli che sa ricominciare.
napoli per noi
che ci stupisce,
che non ne siamo figli
ma ci riconosce,
quando la tocchiamo
ci regala un’emozione,
che non puoi fare
a meno di volerle bene.

Il testo contenuto in questa pagina è di proprietà dell’autore. WikiTesti è un’enciclopedia musicale con lo scopo di far conoscere a quante più persone possibile il panorama musicale.

[nextpage title=”Accordi per chitarra”]

Accordi

   

           F
Napoli per noi gente distratta,
                       Gm
con gli occhi sempre accesi sul televisore,
              C
è solo una città di scugnizzi pizza e mare,
               F
o di notizie nere da telegiornale.

          F
Napoli però è un'altra cosa,
              Gm
è la città tradita che sa perdonare,
             C
grande luna park dell'America invadente,
                 F
e figlia senza amore di un'Italia assente.

            Dm
Ma guarda Napoli e poi muori,
 A#
Napoli a colori,
 C
gente cielo e mare,
 A
con in mano il cuore.

(come sopra)
Guarda Napoli che aspetta,
la città promessa,
con l'eterna attesa,
ma la sperenza sempre accesa,

A#(arpeggio)
Na na na na na nè
           F
Napoli di pane sempre amaro,
A#(arpeggio)
Na na na na na nè
            F                       C
Napoli di giorni appesi al cielo.

F Gm C F
Napoli che canta e non s'arrende.
Si lecca le ferite e si riinventa sempre,
stesa su un vulcano solo mezzo addormentato,
che gioca con la vita e vince il campionato.

Strum.

F Gm C F
Napoli città di terni al lotto,
di gente che ogni giorno è sempre una scommessa,
che arrivano alla sera faticando e improvvisando.
Che Napoli non è soltanto contrabbando,

Dm A# C A
e guarda Napoli ferita,
Napoli proibita,
nuda o travestita,
presa o abbandonata,

Dm A# C A
guarda Napoli futura,
bianca di paura,
con la gente vera,
che ancora sogna e ancora spera.

A#(arpeggio)
Na na na na na nè
            F
Napoli spogliata fino al mare.
A#(arpeggio)
Na na na na na nè
              F                C
Ma Napoli che sa ricominciare.

F Gm C F
Napoli per noi che ci stupisce,
che non ne siamo figli ma ci riconosce,
quando la tocchiamo ci regala un'emozione,
che non puoi fare a meno di volerle bene.

Srum.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here