Navigando – Lucio Dalla

Album

È contenuto nei seguenti album:
1985 Bugie

Testo Della Canzone

Navigando – Lucio Dalla di Lucio Dalla

Navigando sull’acqua blu
vedi il cielo che cambia,
senti il vento che ogni tanto canta…
Sembra un coro, baby!

Navigando alla notte che sei stanca,
se si ferma il vento e la barca non va più,
nel silenzio intorno a te, se guardi in alto,
c’è una grande donna bianca che guarda

Luna… parlami, ascoltami,
quante notti i marinai in mezzo al mare nel buio più buio che c’è,
hanno sentito qualcuno chiamare, era la luna che voleva parlare
navigando (3)

Abbiam visto le balene,
grandi pesci colorati di ogni tipo,
tra i rifiuti, le carcasse e vecchie idee.
Io lo so,

Sono matto ma ho perfino navigato
per le strade di future città
nuovi orizzonti mai toccati prima
che bei segni negli occhi e nella mano

Baby… guardami, parlami,
quante notti nel mio mare mi son sognato, girato e svegliato per venirti a cercare,
quante notti con gli occhi nel buio per provarti a immaginare.
Quante notti potrò ancora aspettare,
e chissà quanti saluti, Natale deve sempre tornare
intanto un colpo di vento e l’alba sul mare
la luna ci guarda ma non può più parlare
Navigando (rip.)

Il testo contenuto in questa pagina è di proprietà dell’autore. WikiTesti è un’enciclopedia musicale con lo scopo di far conoscere a quante più persone possibile il panorama musicale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here