O piscatore rivoluzionario

Album

È contenuto nei seguenti album:

Testo Della Canzone

O piscatore rivoluzionario di Gianfranco Manfredi

La luna sponta chiara all’orizzonte
ed ogni piscatore sta a piscà
ma c’è nu piscatore solitario
e quel che cerca proprio non si sa.
Dice che vuole un pesce molto strano
che non è il pesce gatto il pesce cano
dice che vuole un pesce raro e bello
il pesce, cari miei, falce e martello.
C’è chi pesca con la banda –
e gli piace il pesce spranga
chi dell’esca se ne frega –
pesca sempre il pesce sega
c’è chi pesca con la bomba –
e se pija el pesce tomba
c’è chi vuole arrivà prima –
e se becca ‘na sardina.

Attenzione con la lenza…
cari miei ce vo pazienza.

Lu piscatore pisca ‘n coppa a’ barca
la luna già calante se ne va
en core lui se sente preoccupato
magari questo pesce non ci sta.
Ma no ci deve stare per davvero
e intento butta un pesce rosso e nero.
Di colpo tra gli scogli dl corallo
lui vede che s’aggira un pesce giallo.
Pesce giallo pesce giallo –
chi riesce più a pescallo
si confonde con il fondo –
e magari è un pesce biondo
e riguardo al pesce barba –
che volete nun me garba
ed in quanto al pesce rosa –
è una pesca velenosa.
Attenzione con la lenza…
cari miei ce vo pazienza.

Il testo contenuto in questa pagina è di proprietà dell’autore. WikiTesti è un’enciclopedia musicale con lo scopo di far conoscere a quante più persone possibile il panorama musicale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here