Paese mè

Testo Della Canzone

Paese mè di Canzoni Abruzzesi

Testo di Luigi Illuminati
Musica di Antonio Di Jorio

Quanda sente tristezz’ e ddulore
o ‘na pene fa piagne ‘stu core,
baste sole che pens’a ‘su colle
ca le forze d’incante m’arvè!

Paese mè,
‘n te pozze ma’ scurda.
St’amore mè
pe’ tte nen more ma’!
Vulesse mò
venì vicin’ a tte
pe’ ddirte « amore mè
‘n ti lasse cchiù »

Quanda sente ssunà ‘Vemmarjje
m’aricorde nghe ‘na picundrjje
la campane di Sante Martine
e nu node a la gole me vè.

Paese mè,
‘n te pozze ma’ scurda.
St’amore mè
pe’ tte nen more ma’!
Vulesse mò
venì vicin’ a tte
pe’ ddirte « amore mè
‘n ti lasse cchiù »

Quanda guarde nu colle luntane
m’aricorde lu monte « Pallane »
e cchiù sotte nu muocchie di case
ddò quatrare ‘mpariv’ a ccantà

Paese mè,
‘n te pozze ma’ scurda.
St’amore mè
pe’ tte nen more ma’!
Vulesse mò
venì vicin’ a tte
pe’ ddirte « amore mè
‘n ti lasse cchiù »

Il testo contenuto in questa pagina è di proprietà dell’autore. WikiTesti è un’enciclopedia musicale con lo scopo di far conoscere a quante più persone possibile il panorama musicale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here