Quelli come noi – Danilo Amerio

Introduzione

image_pdfCrea Pdfimage_printStampa

Album

È contenuto nei seguenti album:

Testo Della Canzone

Quelli come noi – Danilo Amerio di Festival di Sanremo 1994

(di Danilo Amerio)
Danilo Amerio

Figlio di figli di operai
La vita corre e non basta mai
E ricomincia qui
Come ogni lunedì ormai
Figlio di figli di operai
Diceva sempre mio padre a noi
Io più lavoro
E più i soldi non bastano mai
E mentre cambiavano i giorni miei
In poco tempo io mi ritrovai
Nel mondo degli avvoltoi senza accorgermi
E senza capire perché
Ma quelli come noi
Non hanno vinto mai
E hanno un cuore preso a botte
Dai potenti e dagli eroi
Ma sono gli occhi della gente
E la semplicità
E l’amore non è un gioco
Anche quando dura poco per noi
Figlio di figli di operai
Io vorrei essere come sei
Sincero ma chissà
Se paga poi l’onestà
E mia madre forte a crescere poi
Mille illusioni già dentro di lei
Ma tanto tu lo sai
La vita ti prende i figli e non sono più tuoi
Ma quelli come noi
Non hanno vinto mai
E hanno un cuore preso a botte
Dai potenti e dagli eroi
Ma sono gli occhi della gente
E la semplicità
E l’amore non è un gioco
Anche quando dura poco
Ma quelli come noi
Non vivono a metà
E hanno un treno per il mondo
Che un giorno partirà
Mani verso la speranza
Che li aiuterà
Cani sciolti dai guinzagli
Per le strade siamo figli di operai
Mani verso la speranza
Che li aiuterà
Cani sciolti dai guinzagli
Per le strade stanno quelli come noi.

Il testo contenuto in questa pagina è di proprietà dell’autore. WikiTesti è un’enciclopedia musicale con lo scopo di far conoscere a quante più persone possibile il panorama musicale.



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here