Roma secondo me – Canzoni Romane

 

Album

È contenuto nei seguenti album:

Testo Della Canzone

Roma secondo me – Canzoni Romane

 

 

Roma, secondo me, nun è vorgare
si c’ha ‘n difetto è troppo vanitosa
c’ha ‘n peso fastidioso e secolare
‘na storia prepotente e bellicosa

l’imperatori matti pe’ la gloria
a stermina’ la gente pe’ conquista
pure si hanno lasciato un po’ de storia
in fonno in fonno poi chi je l’ha chiesta?

Roma che piace a me nun è violenta
se fa l’affari sua, ‘n te guarda ‘n faccia
è bella pacioccona e sonnolenta
pare ‘na barca quanno c’è bonaccia

Roma secondo me nun è ladrona
conosce la fatica, è generosa
ce sta ‘n sacco de gente brava e bona
perché se deve senti’ di’ ‘sta cosa?

pe’ du’ coatti e quattro trafficoni
perché dovemo fa’ brutta figura?
mo’ c’hanno proprio rotto l’emozioni
e famela rinasce ‘sta curtura!

Roma che piace a me è ‘nteliggente
c’ha er viso de Pariggi e de l’Europa
porta er Mediteraneo ne la mente
ammischia tutto quanto e se rinnova

Roma secondo me nun è finita
abbasta che ripija ‘n po’ de coscienza
e allora sì ch’è tutta n’artra vita
conquisteremo er monno… senza violenza

 

 



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here