Scciancurelu

Album

È contenuto nei seguenti album:

Testo Della Canzone

Scciancurelu di Giuseppe Bosio

Giuseppe Bosio – 1927 – musicata da Francesco Parodi

Cume in merélu ch’u cumensa apena
a russezà tra e föglie verde a l’oura,
cuscì t’òn vistu ina matin serena,
che ti cantavi, candu u su’ u s’indoura.

O scciancurelu mei
cume te vögliu ben,
nu’ saciu dite ren ….
e ti sei tantu béla.
‘Sta cansuneta alegra
cantiřa ancu’ cuscì,
canta matin e seira,
staron pe’ li, a sentì.

E t’òn vistu passà li d’a funtana,
che ti andavi a piglià de l’aiga fresca,
bela cume ina rösa de riàna,
ancu’ ciü duçe che d’ame’ ina bresca.

Ti sei partia riendu e ti cantavi
ina cansun che mi nu’ saciu mancu,
e intu tou cö mai ciü ti te pensavi,
cose sentiva mi, mei belu scciancu.

Il testo contenuto in questa pagina è di proprietà dell’autore. WikiTesti è un’enciclopedia musicale con lo scopo di far conoscere a quante più persone possibile il panorama musicale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here