Signora

Introduzione

Indice

Album

È contenuto nei seguenti album:
1972 Alessandra

Testo Della Canzone

Signora di Pooh

(Facchinetti Battaglia Negrini)

tu,buona madre fino a ieri,
donna che non da’ pensieri,
tu,fra i miei libri e i tuoi vestiti,
con quegli occhi un po’ assonnati,
prima che venga stasera,
che venga la fretta di andare,
tu devi sapere
che non puoi spogliarti
di me come credi
adesso mi spiace, signora,
non e’ piu’ il segreto pensiero,
l’hai fatto davvero,
e’ inutile adesso
pensare: il bambino l’ho fatto giocare.

no, e’ una cosa piu’ importante,
ora voglio tutto o niente.
mio, cio’ che tu mi hai dato e’ mio
e non te l’ho chiesto io, ma,
prima che venga stasera,
e prima di averne paura,
ti stringo ancora
e spero ti resti
negli occhi una traccia
che dica a quell’uomo che tu,
tu sei stata mia davvero,
si’, fa ridere il pensiero…
se la mia eta’ non ti ha fermato,
perche’ dire che hai sbagliato?
se la mia eta’ non ti ha fermato,
perche’ dire che hai sbagliato?

Il testo contenuto in questa pagina è di proprietà dell’autore. WikiTesti è un’enciclopedia musicale con lo scopo di far conoscere a quante più persone possibile il panorama musicale.



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here