Sotto il mandorlo

Album

È contenuto nei seguenti album:

Testo Della Canzone

Sotto il mandorlo di Festival di Sanremo 1951

(Gian Carlo TestoniMario PanzeriCarlo Donida)
Duo Fasano

Fin da quand’ero bimbo, sfogliando tante fotografie,
una che accendeva più di tutte la mia fantasia
era una giovinetta dell’Ottocento, con l’ampia gonna
Era la mia nonna
che con il nonno si sposò.

Era bella sotto il mandorlo
con la veste rosa,
quella bimba un poco timida,
già promessa sposa.
Al suo fianco un bruno giovane
l’adorava già, guardandola…
Un amor così romantico,
tenero,
candido,
come i fiori di quel mandorlo,
oggi non si trova più…

Come mi piacerebbe poter tornare nell’Ottocento
e poter donare il dolce anello di fidanzamento
ad una creatura cosí gentile, così perfetta
e sposarla in fretta
per non abbandonarla più.

Era bella sotto il mandorlo
con la veste rosa,
quella bimba un poco timida,
già promessa sposa.
Al suo fianco un bruno giovane
l’adorava già, guardandola…
Un amor così romantico,
tenero,
candido,
come i fiori di quel mandorlo,
oggi non si trova. più…

Il testo contenuto in questa pagina è di proprietà dell’autore. WikiTesti è un’enciclopedia musicale con lo scopo di far conoscere a quante più persone possibile il panorama musicale.



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here