Stitica / Zio Santuzzo – Checco Zalone Testo della canzone

Wikitesti.com è la più grande enciclopedia musicale italiana, sul nostro sito oltre i testi delle canzoni potete trovare: traduzioni delle canzoni, accordi per chitarra, spartiti musicali,BPM e molto altro.

TESTO

Il Testo della della canzone Di: Stitica / Zio Santuzzo – Checco Zalone

Mi ricordo quando mia madre
mi costringeva a ingerire
quell’orribile sostanza
dalle proprietà organolettiche
considerevoli
era olio di fegato di merluzzo
e non mi si filava nessun ragazzo

Grazie al cazzo
davo di merluzzo
ed ero confusa e infelice
con l’alito atroce
e puzzavo di merluzzo
proprio come zio santuzzo
venditore di merluzzo
al mercato di milazzo

ma meno male che c’era un uomo
che non gli importava dell’orrido tanfo
lui mi avvolgeva tra le cupide ascelle
e poi mi pomiciava come un pazzo

Grazie al cazzo
era zio Santuzzo
ed ero confusa e infelice
con l’alito atroce
e puzzavo di merluzzo
proprio come zio Santuzzo
circondata da disprezzo
mi sentivo zio Santuzzo

Ecco una serie di risorse utili per Checco Zalone in costante aggiornamento

Tutti i TESTI delle canzoni di Checco Zalone

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here