Tu non mme vuo’ cchiu’

Album

È contenuto nei seguenti album:

Testo Della Canzone

Tu non mme vuo' cchiu' di Canzoni Napoletane

(FalvoSalvatore Di Giacomo)

T’aggio visto dint’a st’uocchie belle
verde commo mare
na smania passá…
Nun dí no!
T’aggio ditto: “Ma pecché nun parle?”
e male si’ rummasa, cchiù zitta Carmè’,
Comm’a mo…
E accussí, mme sô’ addunato
ca nu’ cchiù a me,
ma pienze a n’ato…

Carmè’, Carmè’!
Tu nun mme vuó’ cchiù bene
tu nun mme cure cchiù…

‘Sta manella
abbandunata e fredda,
chella ca, na vota, tremmava…nun è!
Nun dí no!…
‘Sta vucchella,
ca redeva sempe,
nn’aggio vista maje ‘nzerrata restá
comm’a mo!…
E accussí mme sô’ addunato
ca nu’ cchiù a me, ma pienze a n’ato…

Carmé’,….

Sissignore,
è scritto e destinato
ca ‘a fine ‘e ll’ammore
pure ha da vení!
Nun dí no!…
Ma che strazio quanno se ne more
stu povero ammore
e che fine ca fa,
comm’a mo!
Ma si ‘a mo nun pienze a n’ato
che fa, che fa?…Tu mm’hê lassato.

Carmè’

Il testo contenuto in questa pagina è di proprietà dell’autore. WikiTesti è un’enciclopedia musicale con lo scopo di far conoscere a quante più persone possibile il panorama musicale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here